Speciale Cannes: Silent Light di Carlos Reygadas

Carlos Reygadas non ha convinto i critici presenti a Cannes. Il suo Silent Light (Luz silenciosa) pare aver più che altro annoiato la stampa e non lascerà probabilmente il segno come Japòn, con cui il regista ha vinto la Caméra d’Or nel 2002. Ritornato a Cannes per la terza volta, dopo appunto Japòn e dopo

Carlos Reygadas non ha convinto i critici presenti a Cannes. Il suo Silent Light (Luz silenciosa) pare aver più che altro annoiato la stampa e non lascerà probabilmente il segno come Japòn, con cui il regista ha vinto la Caméra d’Or nel 2002. Ritornato a Cannes per la terza volta, dopo appunto Japòn e dopo il discusso Battaglia nel cielo nel 2005, il regista messicano ci racconta una storia ambientata nella comunità dei Mennoniti, nello stato di Chihuaha in Messico.

Johan è sposato con Esther. I due hanno sette figli, ma ciò non basta a tenere assieme la famiglia: l’uomo infatti ha da due anni una relazione con Marianne. Confida il suo problema prima all’amico Zacaris e poi al padre, il predicatore della comunità, che gli consiglia di decidersi, altrimenti potrebbe perderle entrambe. Sulla comunità c’è ovviamente questa “luce silenziosa”, quella della notte, ma anche quella della morte, che forse anticipa una tragedia…

Su continua trovate il trailer.

Ultime notizie su Cannes

Tutto su Cannes →