Impepata di nozze – Sposarsi al sud è tutta un’altra storia…: Il Trailer

Il regista Angelo Antonucci si cimenta con il mondo del lavoro (precario) in una commedia sui matrimoni…

di carla

Esce domani, 7 settembre, la commedia italiana Impepata di nozze – Sposarsi al sud è tutta un’altra storia… con la regia di Angelo Antonucci e le interpretazioni di Paolo Caiazzo, Sandra Milo, Yuliya Mayarchuk, Francesco Procopio, Adele Pandolfi, Patrizio Rispo, Gino Cogliandro. Vediamo la trama ufficiale:

Michele (Paolo Caiazzo), un professore in attesa di passare di ruolo, è stato scaricato sull’altare dalla compagna. Cadute le speranze di ottenere una cattedra, per il ritorno a scuola del collega malato Lamberti, e persa la voglia di ricominciare a credere nel matrimonio, quasi come beffa del destino, riceve la proposta dalla sorella(Adele Pandolfi) di aiutarla a gestire la sua agenzia di wedding planner. Un po’ scettico, ma senz’altra prospettiva, accetta. Si ritrova così catapultato, in piena svogliatezza, nel “surreale” mondo dei matrimoni napoletani, a dover accontentare le bizzarre richieste gastronomiche e ad assecondare le velleità registiche di Genny, il fotografo gay, col pallino di immortalare spose in carne come sirenette di Copenaghen. Alle sue snervanti giornate si aggiunge l’insistenza dell’amico Riccardo (Francesco Procopio) a volergli propinare tappeti persiani e le beghe tra la madre vedova (Sandra Milo) e la vicina di casa, Mariapia, per accaparrarsi un affascinante professore di cui sono invaghite.

Qui sopra potete vedere il trailer mentre dopo il salto ci sono le dichiarazioni del regista Angelo Antonucci, prese dal sito ufficiale del film.

1) Com’è nata l’idea del film?
Era da tempo che volevo tornare alla commedia classica, quella per intenderci di Monicelli, Scola, Manfredi. Infatti era dai tempi di “Dio ci ha creato gratis” che non mi cimentavo con il genere. Il tema del matrimonio poi si presta a molte versioni, se si trasferisce al Sud, il tutto è ancora più simpaticamente imprevedibile”. Il film è stato, per scelta produttiva ed artistica ambientato a Portici, San Giorgio a Cremano ed in provincia di Caserta. Ovunque siamo stati accolti con affetto ed entusiasmo.

2- Come è arrivato a scegliere l’attore Paolo Caiazzo?
Volevo proporre la mia storia (riscritta successivamente a quattro mani proprio con Paolo Caiazzo) ad un comico napoletano che non fosse solo cabarettista , ma anche attore. Ho seguito vari video e poi al teatro Caiazzo e non ho avuto dubbi sulle sue ottime potenzialità anche nel cinema. Inoltre gli ho affiancato attori di solida esperienza cinetelevisiva quali Patrizio Rispo, Francesco Procopio, Yulya Mayarchuk ed una splendida Sandra Milo. A loro si è aggiunta una troupe tecnica validissima di giovani e meno giovani .

3- Dopo alcuni film di genere sociale come si è ritrovato a fare una nuova commedia dopo oltre 14 anni?
Si in effetti negli ultimi anni ho realizzato film di successo che toccavano tematiche quali il bullismo, l’alcolismo (Nient’altro che noi, Vorrei averti qui) e per ultimo lo stalking (Con tutto l’amore che ho), ma anche in questa commedia si ride e ci si diverte di sicuro, ma io e Paolo abbiamo anche lasciato spazio alla riflessione e alla favola d’amore che tutti sognano. Insomma vi aspetto al cinema prossimamente per divertirci alla grande!!!

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →