George Clooney si scusa per aver distrutto Batman (video)

George Clooney si scusa in tv per il “Batman & Robin” di Joel Schumacher.

Apparso recentemente come ospite della trasmissione tv “The Graham Norton Show”, l’attore George Clooney promuovendo il film Tomorrowland ha avuto l’occasione di rinnovare le proprie scuse per il film Batman & Robin di Joel Schumacher, scuse già presentate ai fan lo scorso autunno durante la promozione del film al Comic-Con di New York.

Mi sono sempre scusato per Batman & Robin. Lasciatemi dire che mi piacerebbe davvero pensare di aver distrutto il franchise in modo che qualcun altro l’ho riportasse in vita anni dopo cambiandolo.

Naturalmente questo “qualcuno” di cui Clooney parla è il regista Christopher Nolan che ha davvero resuscitato il franchise con Batman Begins del 2005. Eppure a quasi due decenni dal suo unico e solo mandato in mantello e cappuccio, questa non era certo la prima volta che Clooney ha espresso la sua contrizione. In realtà la sua scelta di parole, indicando che lui e solo lui ha “distrutto” il franchise di Batman, sembra essere un po’ nello spirito di prendersi le colpe di un disastro collettivo:

Ho pensato al momento che sarebbe stata una mossa molto buona per la mia carriera. Uhm, non lo era.

Se l’idea che Batman & Robin sia stato un disastro artistico è ampiamente riconosciuta, ci sono invece dubbi sulla colpevolezza di Clooney, il sottoscritto pensa che anche la performance monocorde di Clooney abbia contribuito al disastro, ma è invece opinione generale che la performance dell’attore nei panni di Bruce Wayne, anche se non particolarmente eccezionale, non abbia contribuito ad affossare il film, come ha più volte affermato il regista Joel Schumacher che ha sempre dato l’intera colpa alla sua regia, piuttosto che alla performance di Clooney e del cast.

Tuttavia la comparsa a sorpresa di Cloney al NYCC, è stata un a buona occasione per chiedere scusa dello scempio fatto con l’iconico Batman, dagli inspiegabili bat-capezzoli stampati sul suo costume al ridicolo Mr. Freeze di Arnold Schwarzenegger. Clooney ha avuto anche l’occasione di ricordare le difficoltà pratiche nel girare il film con indosso un costume che egli descrive come brutale e del peso di circa 27kg, ascoltando le indicazioni di Schumacher da un microfono.

Quelli citati sono solo alcuni dei danni perpetrati dal film di Schumacher, un film indifendibile da ogni punto di vista (e chi scrive annovera tra i suoi cult “Howard il papero”), dal Bane di gommapiuma alla sgargiante messinscena a mezza via tra un luna park e un trip allucinogeno, messisncena che se nel precedente Batman Forever era sostenuta da due attori del calibro di Jim Carrey e Tommy Lee Jones in questo sequel deborda perdendo ogni controllo (ma ve li ricordate Batman e Robin che fanno surf in aria?). Insomma si potrebbero scrivere libri su come Batman & Robin sia considerato una macchia indelebile sugli annali del franchise e del cinema in generale e a chiunque venga in mente di tentare una qualche difesa d’ufficio del film ricordiamo che stiamo parlando di Batman e non di Paperino.

Archiviata la memorabile trilogia di Nolan e il tormentato Bruce Wayne di Christian Bale un’altra ombra si staglia all’orizzonte del franchise, il suo nome è Ben Affleck e tra i suoi precedenti c’è il cinecomic Daredevil, speriamo che l’attore possa fugare ogni dubbio e regalare al Cavaliere Oscuro in Batman v Superman: Dawn of Justice una nuova memorabile incarnazione, l’appuntamento nei cinema con il sequel / reboot di Zack Snyder è per il 25 marzo 2016.

George Clooney si scusa per aver distrutto Batman (video) (2)