• Film

Love is in the air: al cinema con due ex amanti

Love is in the air: trailer italiano, poster, immagini e tutte le informazioni sulla commedia romantica di Alexandre Castagnetti, nei cinema italiani dal 27 agosto 2015

di cuttv

Che succede se due ex si ritrovano per caso seduti vicini su un volo di sette ore da New York a Parigi? Le turbolenze sono assicurate, anche nella commedia romantica francese diretta da Alexandre Castagnetti, adattamento della della sceneggiatura americana Stand By Love.

L’amore fa letteralmente le capriole in cielo quando Antoine (Nicolas Bedos), affascinante avvocato donnaiolo che vive a New York, sul volo che lo riporta in Francia per un colloquio di lavoro, si ritrova seduto accanto a Julie (Ludivine Sagnier), una ex fidanzata che sta tornando a Parigi per sposarsi.

I due si sono lasciati tre anni prima a causa di un malinteso senza più rivedersi, ma le sette ore di viaggio che li aspettano prima di atterrare a Parigi, promettono un tuffo nel passato, per rivivere il loro incontro, tra scene romantiche e taglienti, mentre lui si adopera per riconquistarla e lei fa di tutto per evitarlo. Dopo questo viaggio travolgente sono destinati a restare ex?

Per saperlo basta aspettare ancora un po’ la commedia francese coprodotta da Révérence, Manchester Films, Thelma Films e Universal Pictures International France, in associazione con Indéfilms, Kinology, Ventes Internationales e Kinology, al cinema con Nomad Film Distribution da giovedì 27 agosto 2015. A questo punto non mi resta che lasciarvi nelle mani del capitano di bordo, con il trailer e il poster italiano, qualche foto e le note di regia.

[quote layout=”big” cite=”Love Is in the Air]Gentili Signore e Signori, benvenuti a bordo! In questa commedia romantica dall’indubbio glamour tagliente quasi quanto un diamante, degno della migliore Working Title, Ludivine Sagnier (Swimming Pool, The Devil’s Double) e Nicolas Bedos (Love Lasts Three Years, Populaire) vi condurranno dalla gioia alla disperazione in pochi secondi. Per favore, accertatevi che le vostre cinture di sicurezza siano allacciate per poter affrontare questa piccola turbolenza! Auguriamo a tutti voi un buon volo![/quote]

Note di Regia

Diverso tempo fa ho detto a Mathieu Robinet e Julien Ralanto che volevo girare una commedia romantica. Io in genere realizzo film che mi danno speranza – quando due persone sono fatte l’una per l’altra, voglio che il destino (o la magia del cinema) li aiuti a tornare insieme a qualsiasi costo ! Credo anche che nei film se fai lo sforzo di farti guidare dall’amore, ti renderà libero dalla tua ansia e vanità e non ci sarà motivo per farlo finire. Così, quando i produttori mi hanno chiesto di dirigere Love Is In The Air, ho accettato immediatamente! La sceneggiatura ricordava l’armonia dei classici hollywoodiani che amo molto (Notting Hill, Il Diario di Bridget Jones, Scrivimi una canzone, 50 volte il primo bacio, etc) e ha come protagonista un Peter Pan che io alla tenera età di 36 anni posso capire bene come possa avere uno scollamento tra la vita reale alla finzione… Antoine è spaventato e non vuole prendere alcun tipo di impegno – non è in grado di avere una storia sentimentale, si diverte con i suoi vecchi amici e vuole sentirsi libero di essere se stesso. Il suo personaggio ha una stretta relazione con i 4 Peter Pan cresciuti di Gli invincibili, la serie che ho scritto e co-diretto per il canale Arte. Come per Julie: sono sicuro che le donne immediatamente vogliono relazionarsi con lei, una donna dolce e romantica le cui esperienze precedenti l’hanno convinta che le altre donne hanno ragione e che il Principe azzurro è solo un bugiardo e un truffatore! Ma nel fondo del suo cuore sente quella piccola voce che le sussurra “Forse è lui quello giusto…” Più di tutto, il tema e le premesse del tema di Love is in the air mi hanno permesso di divertirmi nel modo di ripescare i ricordi del passato confrontandoli con i conflitti sentimentali – il tipo di relativismo che spesso fa sbocciare l’amore. Da quando la storia è raccontata dai protagonisti e filtrata attraverso i loro ricordi imparziali, è come se stessimo vedendo una partita a scacchi tra Antoine e Julie al banco di un processo sotto l’attento scrutinio dei testimoni rappresentati dagli altri passeggeri in volo. Ufficialmente, l’esperienza è stata molto stimolante perché mi ha dato grande libertà di essere creativo come regista, giocando con il passato e il presente che si stravolgevano in modo che le ambientazioni diventassero il teatro di uno spazio mentale permettendo una composizione e illuminazione non convenzionale e divertente, insieme al tipo di connessioni fuori dalle norme che la memoria crea quando è guidata dallo stato psicologico in cui i protagonisti si trovano. Perciò, l’obiettivo era di realizzare un film che sembrasse appassionante più per i sensi che per l’intelligenza, campo che il cinema ha deciso di esplorare fin da Michel Gondry con Se mi lasci ti cancello – che tratta di un tema simile – e Amacord di Fellini, ad esempio. In termini di sonorità, volevo giocare con gli effetti e i toni mentre – e questo è il musicista in me che parla – componendo la playlist ideale per una storia d’amore – un processo particolarmente eccitante, ogni volta che coinvolge le hit del passato, aggiungendo delle gemme alla colonna sonora originale.

Alexandre Castagnetti

Via | Nomad Film Distribution – Reggi & Spizzichino