La prima locandina di The Informers

Da appassionato di Bret Easton Ellis, mi fa piacere sapere che altri due suoi libri diverranno pellicole. Dopo il mediocre Al di là di tutti i limiti (tratto dal bellissimo primo romanzo minimalista dell’autore, Meno di zero), il superficiale American Psycho e il bellissimo Le regole dell’attrazione, la miglior trasposizione da un suo romanzo per



Da appassionato di Bret Easton Ellis, mi fa piacere sapere che altri due suoi libri diverranno pellicole. Dopo il mediocre Al di là di tutti i limiti (tratto dal bellissimo primo romanzo minimalista dell’autore, Meno di zero), il superficiale American Psycho e il bellissimo Le regole dell’attrazione, la miglior trasposizione da un suo romanzo per ora, entro il 2009 vedremo i film tratti da Lunar Park e, in primis, The Informers, tratto dalla raccolta di storie brevi Acqua dal sole.

La produzione del film inizia proprio quest’estate, e una teaser locandina è già stata presentata: la potete vedere per intero cliccando su continua. Greed is good, sex is easy, youth is forever: la scritta è stampata su un manichino, su una bellezza scultorea come tutti i protagonisti dei libri di Ellis. Ragazzi stupendi, ma vuoti (“zombie che tirano coca e sparano pompini”, così ha definito l’editore di Meno di zero i protagonisti di quel primo romanzo: e così possono anche essere definiti ironicamente tutti gli altri) in una società vuota: Acqua dal sole chiude il capitolo “anni ’80” della bibliografia di Ellis, che fa i conti con il decennio in cui ha vissuto la sua adolescenza e il suo successo. Un decennio senza valori, patinato e falso, superficiale e che covava all’interno dolori che non si potevano urlare. Qui troviamo tredici storie, che qualche volta s’intrecciano, a volte restano isolate, e ritroviamo tutto il mondo dei primi tre romanzi di Bret Easton Ellis: star della tv, giovanissimi senza arte nè parte, rockstar, le Porsche, i soldi e la droga, persino dei vampiri, e la morte.

A dirigere la pellicola troviamo Gregor Jordan, regista di Buffalo Soldiers e Ned Kelly, la sceneggiatura sarà scritta da Nicholas Jarecki, ed Ellis sarà il produttore esecutivo.
Il film uscirà negli USA nel 2008, e completerà quindi le trasposizioni cinematografiche dei primi quattro libri dell’autore. Dopo questo (forse) potremo vedere finalmente Lunar Park, in cui Ellis guarda non più ad un decennio e ad una società, ma dentro se stesso. Ma il grande romanzo degli anni ’90, che mescola temi cari allo scrittore alla paura del terrorismo, dov’è finito? Quando sapremo qualcosa di più sul film che Roger Avary doveva trarre da Glamorama?


Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →