Venezia 2015, Everest di Baltasar Kormákur film d'apertura

Jason Clarke, Josh Brolin e Jake Gyllenhaal mattatori in Everest, film che aprirà il Festival di Venezia 2015

everest.jpg

Finalmente un titolo. A poco meno di due mesi dal via la 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia ha annunciato il film che aprirà il Festival. Everest di Baltasar Kormákur, presentato fuori Concorso. La pellicola Universal sarà proiettata in anteprima mondiale il 2 settembre nella Sala Grande (Palazzo del Cinema) del Lido. Protagonisti Jason Clarke, Josh Brolin, John Hawkes, Robin Wright, Michael Kelly, Sam Worthington, Keira Knightley, Emily Watson e Jake Gyllenhaal, con William Nicholson (Il gladiatore) e il premio Oscar® Simon Beaufoy (The Millionaire) alla sceneggiatura.

Il film è stato girato in Nepal, alle pendici dell'Everest, sulle Alpi italiane (Val Senales, Trentino-Alto Adige), negli studi di Cinecittà a Roma e nei Pinewood Studios nel Regno Unito. Everest sarà distribuito negli Stati Uniti a partire dal 18 settembre, inizialmente solo sugli schermi IMAX 3D e premium-large format 3D, mentre dal 25 settembre sarà diffuso in tutte le sale, anche in 2D. L’uscita italiana è prevista per il 24 settembre. Ispirato a fatti realmente accaduti, Everest documenta il viaggio di due spedizioni che si imbattono in una violentissima tempesta di neve, con coraggio degli scalatori messo a dura prova dalla forza della natura, che trasformerà la loro ossessione in una lotta per la sopravvivenza.

La 72. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia prenderà il via il 2 settembre, con noi di Blogo come sempre in prima fila, per raccontarvi tutto quel che ci sarà da sapere dal primo all'ultimo giorno di proiezioni, ovvero il 12 settembre del 2015. Fossimo in Baltasar Kormákur, visti i precedenti, toccheremmo ferro. Negli ultimi due anni, infatti, i due film che hanno aperto il Festival hanno poi fatto incetta di Oscar. Gravity nel 2013 e Birdman nel 2014, con Cuaron, quest'anno Presidente di Giuria, e Inarritu poi eletti registi dell'anno.

  • shares
  • Mail