• Film

Stasera in tv su Rete 4: “Lo squalo 4 – La vendetta”

Rete 4 stasera propone Lo squalo 4 – La vendetta (Jaws: The Revenge), film thriller del 1987 diretto dal regista Joseph Sargent e interpretato da Lorraine Gary, Lance Guest, Mario Van Peebles e Michael Caine.

 

Cast e personaggi

Lorraine Gary: Ellen Brody
Lance Guest: Michael Brody
Mario Van Peebles: Jake
Michael Caine: Oagie
Karen Young: Carla Brody
Judith Barsi: Thea Brody
Lynn Whitfield: Louisa
Mitchell Anderson: Sean
Jay Mello: Sean Brody da giovane
Cyprian R. Dube: maggiore
Roy Scheider: Martin Brody (immagini d’archivio)
Charles Bowleg: William
Cedric Scott: Clarence
Melvin Van Peebles: Mr. Witherspoon

Doppiatori italiani

Maria Pia Di Meo: Ellen Brody
Antonio Sanna: Michael
Sandro Acerbo: Jake
Sergio Graziani: Oagie
Emanuela Rossi: Carla
Federica De Bortoli: Thea
Isabella Pasanisi: Louisa
Riccardo Rossi: Sean
Michele Kalamera:Martin Brody (immagini d’archivio)
Alessandro Rossi: William
Claudio Fattoretto: Clarence

 

Il nostro commento

Dopo aver sfornato uno dei sequel più inutili della storia cinematografica oltretutto in formato 3D, naturalmente parliamo del terzo capitolo della serie Lo squalo figliata dal cult di Steven Spielberg del 1975, Hollywood non molla l’osso e tre anni dopo tocca il fondo e non solo marino, con il terribile Lo squalo 4 – La vendetta.

Nel nuovo film lo squalo, per gli amici Bruce, sempre più gigantesco, zannuto e vendicativo ha intenzione di eliminare gli ultimi membri della famiglia Brody e purtroppo per lui non ci riuscirà, finendo per l’ennesima volta in un gustoso formato “Sushi”.

Diciamo che il regista Joseph Sargent se la poteva risparmiare questa incursione nella saga, visto che ad oggi il suo film oltre ad aver creato imbarazzo, è da molti considerato il più brutto film di tutti i tempi, collezionando una bella serie di riconoscimenti non proprio da sfoggiare sul caminetto e mostrare ad amici e parenti.

Sargent che prima del disastro aveva un dignitoso curriculm televisivo e un thriller considerato un classico del genere, Il colpo della metropolitana: un ostaggio al minuto oggetto di un recente remake firmato Tony Scott, si ritrova con un sequel che può vantare 6 nomination ai Razzie Awards, tra cui peggior film, peggior regista e peggior attore protagonista, quest’ultima categoria assegnata per Bruce lo squalo, e vincendo nella categoria peggior effetti visivi per l’esplosiva sequenza finale, senza contare l’attenzione della rivista Entertainment Weekly che lo ha inserito in una classifica ad hoc tra i peggiori 25 sequel mai girati. Naturalmente abbiamo volotariamente sorvolato sulla presenza nel film del veterano Michael Caine, che ancora oggi non potrà non avere qualche brivido al solo ricordo degli umidi set condivisi con Bruce.

 

Curiosità

stasera-in-tv-su-rete-4-lo-squalo-4-la-vendetta-5.jpg

– Questo è uno dei famigerati film girati per lo stipendio dall’attore Michael Caine insieme ad Ashanti (1979), The Swarm (1978), L’isola (1980), Quel giorno a Rio (1984) e L’inferno sommerso (1979). Quando a Caine è stato chiesto di questo film in una intervista ha risposto: “Non l’ho mai visto, ma a detta di tutti è terribile”.

– La tagline del film “Questa volta è personale” è stata parodiata in Ritorno al futuro – Parte II (1989), dove l’immaginario “Lo Squalo 19”, per la regia di Max Spielberg, ha un poster del film che dice: “Questa volta è davvero personale!”.

– Lo script originale disponeva di un cameo per il personaggio di Richard Dreyfuss dall’originale Lo squalo, il biologo marino Matt Hooper. Nella scena Hooper chiama i Brody e viene salutato al telefono da Thea, che lo chiama “zio Matt”. Hooper è anche vicino a Michael e Carla, che lo chiama “il mio secondo biologo marino preferito”, e dà loro le condoglianze per la morte di Sean.

– Michael Caine non ha potuto ritirare il suo Oscar per Hannah e le sue sorelle (1986) perché era occupato con le riprese di questo film.

– A Roy Scheider è stato offerto un cameo, ma ha rifiutato affermando “Satana in persona non avrebbe potuto farmi fare Lo squalo 4”. Se Scheider avesse accettato la parte lo squalo avrebbe ucciso il suo personaggio all’inizio del film.

– Secondo questo film gli eventi che si sono verificati in Lo squalo 3 (1983) non hanno mai avuto luogo.

– Una sottotrama cruciale riguardava la droga di contrabbando del personaggio di Michael Caine sull’isola. Le scene sono state girate e quindi eliminate durante la post-produzione, perché indebolivano la premessa principale del film che coinvolge lo squalo. Questa sottotrama la si può ritrovare nel romanzo del film.

– A Murray Hamilton è stato chiesto di interpretare il suo ruolo di sindaco in una breve apparizione all’inizio del film. È morto di cancro prima dell’inizio delle riprese.

– Bruce lo squalo di gomma è stato nominato per un Razzie Award come peggior attore in questo film, rendendolo il primo animale nominato ad un Razzie.

– Michael Caine ha accettato il suo ruolo dopo aver letto solo la prima riga dello script che diceva: “Dissolvenze in entrata: Hawaii”. Caine era da un po’ di tempo che voleva girare un film alle Hawaii.

– Un ritratto di Martin Brody (Roy Scheider) può essere visto presso la sede della polizia di Amity.

– Il Comico Richard Jeni considera questo il peggior film di tutti i tempi ed ha costruito una parte sostanziale del suo spettacolo intorno ad esso.

– Quando Michael torna a casa da sua madre dopo che suo fratello viene ucciso, nel suo salotto ci sono diversi ospiti, tra cui Lee Fierro. La Fierro ha interpretato la signora Kintner in Lo squalo (1975) e il figlio del suo personaggio, Alex Kintner, è stata la seconda vittima uccisa dallo squalo. E’ presente anche Fritzi Jane Courtney che ha interpretato la signora Taft nei primi due film.

– Alcune scene in barca (primi piani degli attori), sono state girate a Falls Lake presso gli Universal City Studios in California, vicino alla casa del film Psycho (sul lotto posteriore).

– Michael Caine è il secondo attore a ricevere in contemporanea un Premio Oscar e un Razzie Award. Il primo è stato Louis Gossett Jr., che ha vinto un Oscar per Ufficiale e gentiluomo (1982) e poi è stato nominato per un Razzie per Lo squalo 3 (1983).

– Questo è l’unico film della serie che non si svolge nel periodo estivo. Lo squalo originale si svolgeva nel mese di luglio, Lo squalo 2 si svolgeva a giugno, Lo squalo 3 si svolgeva in periodo estivo non precisato mentre questo film si svolge nel periodo tra Natale e Capodanno.

– Mario Van Peebles ha scritto di persona la sua parte.

– Uno dei titoli di lavorazione del film è stato “Lo Squalo 87”, che è l’anno in cui è uscito nelle sale.

– Il film si svolge per lo più alle Bahamas con la trama del film che include il locale Festival Junkanoo, già apparso nel film di James Bond Agente 007 – Thunderball: Operazione tuono (1965). La parata annuale del festival è anche presente nel film  After the Sunset (2004).

– L’Attrice Lorraine Gary è apparsa come Ellen Brody in tre dei quattro film dela serie “Lo Squalo”, così come l’attrice non protagonista Fritzi Jane Courtney che ha interpretato la sua amica, la signora Taft. Lo squalo 3 (1983) è stato l’unico film in cui la Gary non appare.

– Il finale della versione uscita nelle sale, in cui la testa dello squalo esplode, riutilizza riprese dal finale del primo film, in cui lo squalo sanguinante affonda senza testa. Le corde delle botti che Quint ha utilizzato sono ancora lì, così come la bombola esplosa che lo sceriffo Brody ha utilizzato per far saltare lo squalo.

– Il finale alternativo utilizzato per l’uscita europea, in cui il personaggio di Mario Van Peebles sopravvive, è stato girato cinque giorni dopo che il film è uscito negli Stati Uniti in cui si è verificata una prima disastrosa proiezione. Quando il film è stato rilasciato in home-video negli Stati Uniti è stato utilizzato il finale europeo. Il finale americano mostrava lo squalo che viene trapassato, sanguina copiosamente e poi affonda.

– Il videogame JAWS pubblicato nel 1987 per NES era originariamente intitolato JAWS: The Revenge. Lo scopo del gioco era quello di “pugnalare” lo squalo con la prua della barca del giocatore, proprio come il finale riveduto del film Lo squalo 4 – La vendetta.

– Il film costato 23 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 51, di questi 20 milioni provenienti dal box-office statunitense.

Lo squalo del film in mostra agli Universal Studios Florida:

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-su-rete-4-lo-squalo-4-la-vendetta-6.jpg

– Le musiche originali del film sono del compositore Michael Small (Il maratoneta, Una squillo per l’ispettore Klute).

– La colonna sonora include il celebre tema musicale premiato con un Oscar e composto da John Williams per Lo squalo di Steven Spielberg.

– La colonna sonora include anche i brani “Nail it to the Wall” di Stacy Lattisaw e la hit del 1986 “You Got It All” di The Jets.

stasera-in-tv-su-rete-4-lo-squalo-4-la-vendetta.jpgTRACK LISTINGS

Main Title (2:28)
Underwater (4:01)
The Bahamas (2:21)
Premonition (1:02)
Moray Eel (1:00)
Alive Or Dead (2:21)
The Shark (6:00)
Revenge & Finale (8:07)

Per ascoltare altre tracce della colonna sonora clicca QUI.

Main Title:

The Shark:

Revenge & Finale:

 

Clip e video

stasera-in-tv-su-rete-4-lo-squalo-4-la-vendetta-2.jpg