Box Office Usa, The Perfect Guy batte The Visit di M. Night Shyamalan

M. Night Shyamalan sconfitto al debutto dal thriller The Perfect Guy

the-perfect-guy.jpg

M. Night Shyamalan non ce l'ha fatta neanche questa volta. 11 anni dopo l'ultimo debutto in prima posizione (The Village), il regista indiano ha fallito l'appuntamento con il trono del box office Usa per la 5° volta consecutiva, ma senza portarsi a casa quel 'marchio flop' ultimamente per lui diventato un classico. Costato appena 5 milioni, The Visit ne ha incassati poco più di 25.5 in 72 ore, mettendo a segno il secondo peggior debutto americano del regista dopo i 18 di Lady in the Water. Ma l'utile è presto e facilmente diventato realtà. A battere il titolo Universal è stato The Perfect Guy, thriller Sony / Screen Gems costato 12 milioni che ne ha incassati quasi 27. Calato di un misero 21% dopo il primo posto di 7 giorni fa, il sorprendente War Room ha toccato quota 39 milioni, con A Walk in the Woods arrivato ai 20.

Mission: Impossible - Rogue Nation ha invece raggiunto la soglia dei 188 milioni di dollari (613 worldwide), con il muro dei 209,397,903 targato Ghost Protocol di fatto irragiungibile, mentre Straight Outta Compton è arrivato ai 156 milioni. 24 milioni in tasca per l'action No Escape, con il reboot The Transporter Refueled roboante flop a quota 13 milioni. Un mezzo disastro. Chiusura di Top10 con i 43 milioni del deludente Operazione UNCLE e i 176 di Ant-Man (395 milioni in tutto il mondo). Esordio da 2.2 milioni di dollari per l'ultracattolico 90 Minutes in Heaven, mentre Un Gallo con muchos Huevos ha superato la soglia dei 6 milioni di dollari. Inside Out (747 milioni di dollari worldwide), Jurassic World (1 miliardo e 656 milioni di dollari worldwide) e Minions (1 miliardo e 80 milioni in tutto il mondo), successi dell'estate internazionale, hanno rispettivamente raggiunto i 351 milioni, i 649 milioni e i 331 milioni di dollari. Terminator Genisys, infine, ha toccato quota 440 milioni, con I Fantastici 4 a quota 161 milioni.

Fine settimana a 3 il prossimo grazie agli arrivi di Everest, film che ha aperto la 72. Mostra del Cinema di Venezia, Black Mass di Scott Cooper, chiamato a far resuscitare Johnny Depp al botteghino, e soprattutto Maze Runner: The Scorch Trials, attesissimo dopo i 340,750,640 dollari incassati in tutto il mondo dal primo capitolo e riuscito ad incassare 27 milioni nei mercati in cui è già uscito. Da battere i 32,512,804 dollari al debutto dello scorso anno.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: