Zoolander 2: la petizione contro il personaggio di Benedict Cumberbatch

Alcuni attivisti LGBTQ si schierano contro "Zoolander 2". Scopriamo il perché.

Avete visto il trailer di Zoolander 2? E' appena scoppiata una polemica con tanto di petizione online. La polemica riguarda il personaggio interpretato da Benedict Cumberbatch, chiamato All. Nel trailer Ben Stiller gli chiede: "Sei un modello maschile o femminile?"

L'attivista Sarah Rose ha iniziato una petizione online che ha già raccolto (mentre scrivo) più di 8mila firme sostenendo:

zoolander_2_benedict-cumberbatch.jpg

"Il personaggio di Benedict Cumberbatch è chiaramente raffigurato come una beffa verso individui Androgini e Trans. (...) Penso che ci sia un posto per l'umorismo nella società, ma l'ultima cosa che la comunità transgender ha bisogno in questo momento è un'altra rappresentazione caricaturale e dannosa della nostra vita. Se i produttori e gli sceneggiatori di Zoolander 2 volevano dare un commento sociale sulla presenza di individui trans/androgini nel settore della moda, avrebbero potuto contattare Andreja Pejic. Dando il personaggio ad un attore non androgino e trans in un modo così chiaramente negativo, la pellicola approva percezioni nocivi e pericolosi della comunità queer in generale".

Ora, con tutto il rispetto verso la comunità LGBTQ: non vi pare un'esagerazione? Zoolander è un film che ridicolizza tutto il settore della moda, perché non ci sono petizioni di modelli verso la pellicola? Una polemica del genere era nata anche con Jared Leto in Dallas Buyer Club (2013), bravissimo e premiato con l'Oscar ma criticato perché "eterosessuale aveva interpretato una transgender". Quindi, di conseguenza, gli attori gay possono solo avere ruoli gay? Vedremo cosa risponderà la Paramount, Benedict Cumberbatch e Ben Stiller, protagonista e regista del film.


Fonte: HollywoodReporter

  • shares
  • Mail