Quentin Tarantino confessa: 'vorrei fare un horror come L'esorcista'

Quentin Tarantino sogna di girare un horror. O un gangster movie.

Quentin-Tarantino

L'aveva giù detto un paio d'anni fa, per poi cedere al suo secondo western consecutivo, ed ora è tornato alla carica. Quentin Tarantino, due premi Oscar in saccoccia e una filmografia che ha di fatto spaziato nei generi, vorrebbe dar vita ad un horror davvero, davvero spaventoso. In attesa dell'ipotetico Kill Bill 3, Tarantino ha confessato via TimeOut.com l'ambizione cinematografica del momento.

'Non esiste un genere in cui ho lasciato lo stesso ardente desiderio che ho provato quando ho girato i film sulla Seconda Guerra Mondiale o sulle arti marziali. Penso che l'unico genere che potrebbe interessarmi potrebbe essere forse un film gangster ambientato negli anni '30, quel genere di cose alla John Dillinger. Sono interessato a fare qualcosa di contemporaneo, dove posso avere un personaggio che sale in macchina e accende la radio, in modo da poter avere un montaggio alla guida fresco. E se avessi tutto il tempo del mondo mi piacerebbe fare un film horror davvero, davvero spaventoso, come l'Esorcista. Ma non so se riuscirei ad inglobare il mio senso dell'umorismo, quindi non so che effetto potrebbe avere sullo spettatore'. 'Anche se The Hateful Eight è la cosa che abbia mai fatto più vicina ad un film horror. La pellicola che mi ha maggiormente influenzato è La Cosa di John Carpenter, ben oltre le collaborazioni con Ennio Morricone e Kurt Russell. La Cosa aveva enormemente influenzato anche Le Iene. A suo modo, The Hateful Eight è stato influenzato proprio da Le Iene'.

Insomma, con il limite auto-imposto a 10 film prima di ritirarsi (siamo a quota 8), Tarantino continua ad aggiungere ipotetici progetti alla lista. Non solo un horror e Kill Bill 3 ma anche un gangster movie. Siamo già fuori di uno. Chi eliminare?

Fonte: GeekNation

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail