Tomb Raider: il reboot si ispirerà a Indiana Jones e ai videogames più recenti

Il regista Roar Uthaug spiega come sarà la nuova Lara Croft versione reboot.

Il regista Roar Uthaug condivide alcune delle sue speranze per il prossimo “Tomb Raider” che mostrerà Lara Croft come un vero essere umano.

Il sito IGN ha intervistato il norvegese Roar Uthaug, regista designato al reboot di Tomb Raider che ha confermato che il film sarà una storia di origine e che si ispirerà alla versione reboot del videogioco.

[quote layout=”big”]Penso che proporremo Lara Croft come un vero essere umano, che è sicuramente qualcosa che vogliamo portare sul grande schermo. Credo che dobbiamo provare a far si che le persone si riferiscano a Lara come ad un persona. Spero di portare un po’ della mia sensibilità norvegese al franchise. Sono sempre stato un fan di personaggi femminili molto forti e penso che ho avuto personaggi femminili forti in tutti i miei film precedenti, quindi questo è qualcosa che ho pensato sarebbe stato interessante. I predatori dell’arca perduta è uno dei miei film preferiti e con cui sono cresciuto, quindi è sicuramente un sogno lavorare in questo tipo di genere. Credo che dobbiamo provare a farlo sentire come un moderno film d’azione e far percepire quello che accade su schermo come se stesse succedendo per davvero.[/quote]

Angelina Jolie ha interpretato il ruolo per il grande schermo nel 2001 in Lara Croft: Tomb Raider, e due anni più tardi in Tomb Raider – la culla della vita del 2003.