Box Office Usa, The Boss batte di un niente Batman v Superman – male Hardcore

Debutto vincente al box office Usa per Melissa McCarthy, nuova comedy firmata Melissa McCarthy.

Ennesima conferma al box office Usa per Melissa McCarthy. The Boss, nuovo titolo da lei prodotto, co-sceneggiato e dal marito diretto, ha infatti debuttato con 23,480,000 dollari in 72 ore e uno scettro tutt’altro che scontato. L’attrice, ormai lanciatissima, ha così fatto meglio dei 21,577,049 dollari incassati nel 2014 da Tammy, lo scorso anno migliorati con i 29,085,719 dollari di Spy. Calato di un altro secco 54.3% sugli incassi di 7 giorni fa, Batman v Superman ha dovuto abbandonare la vetta del botteghino, almeno secondo quelle che sono le stime d’incasso del weekend. Solo 23,435,000 dollari al 3° weekend di programmazione per il titolo di Zack Snyder, arrivato ai 296,685,542 dollari casalinghi (783,485,542 in tutto il mondo). Si tratta del 3° miglior incasso americano Dc Comics di sempre dietro gli inarrivabili The Dark Knight (533 milioni) e The Dark Knight Rises (448 milioni).

Ad un niente da Kent e Wayne troviamo il sempre più sorprendente Zootropolis, dopo 6 settimane ancora sul podio e con ben 296,012,482 dollari in tasca (852.5 in tutto il mondo), seguito dai 47 de Il mio grosso grasso matrimonio Greco 2 e dai 5 di Hardcore. Debutto deludente per il titolo prodotto da Timur Bekmambetov, uscito in oltre 3,015 copie e incapace di andare oltre i 1,690 dollari a sala. Sesta piazza e 54 milioni per Miracles from Heaven, seguito dai 14 di God’s Not Dead 2, dai 62 di The Divergent Series: Allegiant e dai 68 di 10 Cloverfield Lane. 854 copie tra le mani e debutto negativo per Demolition di Jean-Marc Vallee, fermo ai 1,125,000 dollari in 3 giorni.

Fine settimana decisamente più ricco quello in arrivo grazie alle uscite di Barbershop: The Next Cut, Criminal e soprattutto de Il Libro della Giungla, live-action Disney.