• Film

Aspettando “The Neon Demon”: 21 curiosità su Nicolas Winding Refn

Un focus sul regista danese Nicolas Winding Refn

di carla

Mentre aspettiamo di vedere The Neon Demon (dall’8 giugno nei nostri cinema), oggi vi regalo un post di curiosità sul regista Nicolas Winding Refn.

– E’ nato a Copenaghen il 29 settembre 1970

– E’ figlio del regista Anders Refn e della fotografa Vibeke Winding. E’ il fratellastro del compositore Kasper Winding.

– E’ sposato con l’attrice Liv Corfixen; hanno due figlie.

– Usa molto il colore rosso nei suoi film.

– Gira tutti i suoi film in ordine cronologico e senza prove.

– Usa molto rock, musica elettronica e pop nei suoi film.

– E’ un grande fan di “Non aprite quella porta” (1974) di Tobe Hooper.

– Una volta ha dichiarato che la sua più grande fonte di ispirazione sono i film di Martin Scorsese. Come omaggio al regista ha usato il tema principale di Casinò (1995) nella sequenza di apertura di Bleeder (1999).

– Della sua trilogia Pusher, preferisce il terzo film, perché è il più sperimentale e rischioso.

– Lars von Trier gli ha offerto la possibilità di dirigere Dear Wendy (2004), ma ha rifiutato. E’ subentrato Thomas Vinterberg.

– Nel 2003 è uscita una biografia su di lui, scritta dal giornalista List Henrik e copre i suoi primi anni da “Pusher – L’inizio” (1996) a “Fear X” (2003).

– Lui e sua moglie Liv Corfixen sono i soggetti del documentario Gambler (2006). Il film segue la carriera di Refn dopo il fallimento di “Fear X” (2003) fino al completamento della trilogia “Pusher”.

– E’ un appassionato collezionista di giocattoli. In particolare di robot giapponesi, i Dalek di Dr. Who e i veicoli Thunderbirds.

– In Danimarca è conosciuto come l’Enfant Sauvage.

– E’ astemio.

– E’ daltonico.

– E’ dislessico.

– È un grande fan di Hayao Miyazaki che considera un grande maestro e spesso guarda i suoi film con le sue figlie.

– E’ un grande fan di “Breaking Bad: Reazioni collaterali” (2008).

– È un grande fan di “1997: Fuga da New York” (1981) di John Carpenter.

– È un fan della serie a fumetti “L’Incal”, scritta da Alejandro Jodorowsky e illustrata da Moebius.

CITAZIONI

“Come tutte le forme d’arte, il cinema è un mezzo potente come le armi di distruzione di massa; l’unica differenza è che la guerra distrugge e il cinema ispira”.

“L’arte è un atto di violenza. Si tratta di penetrazione, di parlare al nostro subconscio e al nostro umore a diversi livelli”.

“Breaking Bad” è come guardare Shakespeare, ma non sul ​​palco. Penso che sia meravigliosamente scritto, diretto, recitato e fotografato. Ha spinto al limite il nostro modo di vedere la televisione: è andato completamente fuori dalla struttura episodica di una serie tv.

[Su Bronson (2008)] Sono un grande fan di Jason Statham, e ho visto un sacco di suoi film. Ho cercato di avere Jason per il film ma poi ha avuto il copione e mi ha risposto: “Non so cosa dirti.” (…) Poi ho incontrato Tom Hardy. Non bevo alcolici e lui era un ex alcolista, e ci siamo incontrati in un wine bar a Londra, il posto peggiore in cui due così si possono incontrare. E non ci siamo piaciuti. Mi sono guardato intorno e poi, alla fine, quando non riuscivo a trovare nessuno, il direttore del casting mi ha detto: “Dovresti incontrarti ancora con Tom”. Così ci siamo incontrati di nuovo da soli e lui ha ottenuto la parte. E devo dire che è assolutamente incredibile nel film. Tom Hardy è un fantastico attore di teatro, è un meraviglioso comico. E’ un camaleonte. E’ probabilmente uno dei più grandi attori viventi del giorno d’oggi”.

Filmografia da regista
– Pusher – L’inizio (1996)
– Bleeder (1999)
– Fear X (2003)
– Pusher II – Sangue sulle mie mani (2004)
– Pusher 3 – L’angelo della morte (2005)
– Miss Marple – Nemesi (2007) – Film TV
– Bronson (2008)
– Valhalla Rising – Regno di sangue (Valhalla Rising) (2009)
– Drive (2011)
– Solo Dio perdona (Only God Forgives) (2013)
– The Neon Demon (2016)

Fonte: IMDB

I Video di Cineblog