Box Office, Warcraft da record in Cina: 90 milioni in 48 ore

Esordio da record al botteghino cinese per Warcraft.

warcraft-linizio-nuovo-trailer-italiano-e-locandine-5.jpg

A tenere in vita il franchise cinematografico Warcraft, appena partito con il primo capitolo diretto da Duncan James e stroncato dalla critica Usa, sarà probabilmente il sempre più ricco mercato cinese. Il titolo Universal, costato 160 milioni di dollari e in uscita domani nella sale americane, sta infatti frantumando record su record in Cina.

Secondo quanto riportato dall'Hollywood Reporter la pellicola avrebbe incassato addirittura 90 milioni di dollari in due giorni appena, con gli analisti che prevedono un esordio da 150/170 milioni in cinque giorni. Cifre da capogiro che andrebbero ad infrangere gli incassi fatti segnare da Avengers: Age of Ultron (240,110,000 dollari totali) e soprattutto Fast and Furious 7, lo scorso anno arrivato ai 390,910,000 dollari finali. D'altronde ad Hollywood guardano sempre più con piacere ai cinesi, tanto da sorridere dinanzi ai 236,086,416 dollari incassati quest'anno da Zootropolis, ai 189,378,647 dollari di Civil War e ai 60 al debutto registrati la scorsa settimana da X-Men: Apocalisse. Soldi che fino a pochi anni fa, molto semplicemente, non entravano nelle casse delle major.

Ancor prima di arrivare nei cinema d'America, Warcraft ha incassato altri 75 milioni nei 28 mercati in cui è uscito (Italia compresa), con risultati interessanti in arrivo dalla Russia (17 milioni) e dalla Germania (10 milioni) in 11 giorni di programmazione. Ma è in Cina, è evidente, che la Universal punta al jackpot, avendo occupato il 67,5% dei cinema del Paese (39.000 schermi).

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail