• Film

The Conjuring – Il caso Enfield: parla il regista James Wan

James Wan racconta il film horror (e non solo) in un’intervista

di carla

” content=”” provider=”youtube” image_url=”https://media.cineblog.it/8/8f8/maxresdefault-jpg.png” thumb_maxres=”1″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=SIGP5aMI4Wo” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNjk0MDAxJyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjI4MSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9TSUdQNWFNSTRXbz9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzY5NDAwMXtwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNjk0MDAxIC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNjk0MDAxIGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

Nell’attesa di vedere The Conjuring – Il caso Enfield, al cinema dal 23 giugno, oggi vi regaliamo un contenuto davvero speciale. Si tratta di un’intervista al regista James Wan che aveva diretto anche L’Evocazione – The Conjuring nel 2013 e che ci ha fatto conoscere i coniugi Ed e Lorraine Warren, famosi ricercatori del paranormale.

The Conjuring 2 è interpretato da Vera Farmiga, Patrick Wilson, Franka Potente, Frances O’connor, Maria Doyle Kennedy, Simon McBurney, Madison Wolfe, Lauren Espostito, Patrick Mcauley, Benjamin Haigh.

Lorraine e Ed Warren si recano a Londra per aiutare una madre e i suoi quattro figli attaccati da un poltergeist nella loro casa.

Ho letto che un prete è venuto a benedire il set di The Conjuring 2 prima delle riprese. Di chi è stata l’idea?
Non lo so, ma è stata un’idea brillante, perché le riprese sono andate bene. In realtà, Patrick Wilson ha un video che uno dei membri dell’equipe ha girato una notte. Le tende dello studio hanno cominciato a muoversi da sole. Tutto era chiuso, tutte le porte erano chiuse, l’aria condizionata e i ventilatori erano spenti.

Patrick Wilson e Vera Farmiga sono magici insieme. Che cosa hai visto in loro quando li hai lanciati nel primo film come Ed e Lorraine Warren?
James Wan: ho sempre ammirato Vera Farmiga e amavo l’idea di lavorare con lei. Ho visto Running (Running Scared – 2006) e ho pensato che fosse semplicemente incredibile in quel film e, ovviamente, nei lavori che ha fatto dopo. Avevo il bisogno di qualcuno come Vera per ritrarre quel tipo di personaggio come Lorraine Warren. Ed è stato doppiamente fantastico per me il fatto che lei conosceva Patrick. Aveva diretto la moglie di Patrick in un film (Higher Ground) nel 2011. E, naturalmente, avevo già lavorato con il signor Wilson. E’ un grande attore. E lui e Vera vanno d’accordo.

Hai parlato con Lorraine Warren?
Sì, ciò che volevo sapere da Lorraine era la dinamica tra lei ed Ed. Mi piace la loro storia d’amore. Lei è molto vecchia ed ora la sua memoria non è abbastanza buona, ma sono stato molto felice di sentire dei piccoli aneddoti su di loro, su come non hanno fatto certe cose e su come l’avrebbero fatte. E’ stato importante per me.

Parliamo della casa? E’ così raccapricciante
Ok, vi parlerò di due aspetti. In primo luogo, abbiamo parlato con le persone che erano lì alla fine degli anni ’70, che hanno fatto parte di questa storia. Una di queste persone, che era lì durante tutta la frenesia dei media, era un ragazzo di nome Graham Morris. E’ il fotografo che ha scattato un sacco di foto di qualsiasi cosa successa in quella casa. E’ ancora vivo ed è diventato un famoso fotografo di cricket. E’ molto rispettato nel mondo giornalistico. Graham Morris ci ha detto: “Io non credo nel mondo soprannaturale, ma c’erano cose che succedevano in quella casa che io non riuscivo a spiegare”. Ci ha detto che c’erano cose che si muovevano da sole e che ha letteralmente visto dei mattoncini LEGO volare fuori dal soggiorno e colpirli in faccia facendolo sanguinare. Ma quando è andato a vedere in quella stanza, non c’era nessuno. E queste case popolari sono così piccole, non c’è posto per nascondersi. Quando dovevo ricreare la casa, ho cercato di rimanere il più fedele possibile. Il primo film era ambientato in mezzo al nulla, c’era una grande casa colonica e un sacco di spazio per muoversi. Qui era il contrario. E’ in un quartiere alla periferia di Londra. E questo ha reso tutto molto eccitante perché la casa è, in realtà, molto noiosa. Non era la tipica casa infestata. Non era un grande palazzo gotico. E’ stata una sfida eccitante per me fare qualcosa di diverso.

Il film è basato su eventi realmente accaduti, ma hai preso delle licenze creative?
Beh, voglio dire, non è un documentario [ride]. Non è obiettivo. Volevo fare un film attraverso il punto di vista di queste persone. Voglio rispettare quello che è accaduto a loro, ed è successo lo stesso anche con il primo film.

Hai avuto successo in altri generi, ma chiaramente hai una passione e un dono per il genere horror.
Prima di tutto io sono un fan del genere. Voglio dire, ho visto “Poltergeist” e “Lo Squalo” da giovane. Poltergeist mi ha terrorizzato e c’è un motivo per cui io sono un po’ fissato con le bambole [ride].

DOMANDA: Qualcosa ti spaventa?
Nel mondo del cinema o in generale?

DOMANDA: In entrambe le cose.
Nel mondo del cinema penso di essere molto fortunato perché posso ancora staccarmi dalla parte del regista, e guardare i film di altre persone e spaventarmi. Ma in generale, il mondo reale mi spaventa di più (ride). Abbiamo un’elezione in arrivo…

James Wan – Filmografia
– Saw – L’enigmista (2004)
– Dead Silence (2007)
– Death Sentence (2007)
– Insidious (2010)
– L’evocazione – The Conjuring (2013)
– Oltre i confini del male – Insidious 2 (2013)
– Fast & Furious 7 (2015)
– The Conjuring – Il caso Enfield (2016)
– Aquaman (2018)

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann