Stargate: lo sceneggiatore Dean Devlin parla di un reboot "necessario"

Dean Devlin sceneggiatore dello Stargate originale afferma che per poter realizzare la trilogia che lui e Roland Emmerich hanno sempre voluto un reboot è l'unica soluzione.

 

Due anni prima che il loro epico kolossal Independence Day frantumasse record al botteghino nell'estate del 1996, Dean Devlin scriveva con il regista Roland Emmerich il cult fantascientifico Stargate. Il film oltre ad aver registrato ottimi numeri al box office con 71.5 milioni di dollari incassati in patria e 196.5 milioni in tutto il mondo, è diventato un successo ancor più grande sul piccolo schermo con il lancio di Stargate SG-1, una serie tv andata in onda per ben 10 stagioni che ha generato numerosi spin-off . Ora che il loro sequel Independence Day: Rigenerazione è pronto a debuttare nei cinema americani il prossimo fine settimana (in Italia l'uscita è fissata all'8 settembre) sia Dean Devlin che Roland Emmerich si stanno concentrando su una trilogia reboot di Stargate.

La notizia di un reboot di Stargate risale al 2014 e riportava che il sequel di Independence Day sarebbe stato messo in stand-by per dare precedenza al reboot di Stargate, ma ciò non è chiaramente avvenuto con Independence Day: Rigenerazione che è diventato una priorità. Lo scorso febbraio l'annuncio che James A. Woods e Nicolas Wright, sceneggiatori di Independence Day 2, avrebbero scritto il reboot di Stargate.

In una recente intervista con Variety, Dean Devlin ha spiegato il motivo per cui un reboot e non un sequel dello Stargate originale sia assolutamente necessario.

Non è una storia che può avere luogo 20 anni dopo. Quindi l'unico modo di avere una trilogia è quello di tornare indietro fin dall'inizio e ricominciare la storia tutta daccapo. Ci è stato portato via ed è difficile vedere il proprio bambino cresciuto da altri genitori, anche se fanno un ottimo lavoro...per noi non è sminuire quello che è stato fatto, ma è solo l'opportunità di farci finire di raccontare la nostra storia.

A Dean Devlin è stato chiesto se una qualsiasi delle loro idee per questa trilogia sono cambiate nel corso del tempo.

Nel momento in cui l'abbiamo fatto ogni singolo studio di Hollywood mi aveva detto che la fantascienza era morta. A me e Roland la fantascienza piace molto, quindi penso che è in parte per questo che ha funzionato e avuto risonanza. Non era un tentativo cinico per cercare di fare qualcosa tanto per ammaliare gli spettatori. Oggi gli studios tendono a non pensare ai film come trilogie o sequel, ma come a universi cinematografici. Così quando l'abbiamo sviluppato, abbiamo trovato tutte queste possibilità che permettevano di espanderlo. Le fondamenta sono esattamente le stesse di quello che volevamo fare, ma ora le possibilità sono molto più ampie.

Attualmente la MGM non ha annunciato una data di uscita o quando inizierà la produzione, ma Roland Emmerich è a bordo per dirigere. Il presidente MGM Jonathan Glickman ha anche rivelato che sentiva giusto il ritorno di Roland Emmerich e Dean Devlin per rivitalizzare un franchise rimasto in sospeso per così tanto tempo.

 

stargate-lo-sceneggiatore-dean-devlin-parla-del-reboot.jpg

 

Fonte: Movieweb

 

 

  • shares
  • Mail