Box Office Usa, Alla ricerca di Dory da record: 136 milioni in 3 giorni, battuti i Minions

Esordio storico per Alla Ricerca di Dory al botteghino americano.

Un anno magico, tolto l’inciampo di Alice attraverso lo Specchio. Prosegue a gonfie vele il 2016 d’oro della Walt Disney, appena entrata nella storia del botteghino americano grazie al cartoon Pixar Alla Ricerca di Dory. 136,183,170 dollari in 3 giorni per il sequel di Alla ricerca di Nemo, che è così diventato il più alto incasso animato al debutto al box office statunitense. Stracciato il precedente record dei Minions, lo scorso anni partiti con 115,718,405 dollari in tasca, così come quello di Toy Story 3, nel 2010 arrivato ai 110,307,189 dollari. Nemo, uscito nel 2003, incassò all’esordio 70,251,710 dollari. Worldwide la pellicola ha incassato altri 50 milioni, arrivando così ad un totale di 186,183,170 dollari. Cadrà il muro del miliardo. Se così fosse sarà il 3° titolo Disney di stagione a riuscirci, dopo Captain America: Civil War (1,144,877,176 dollari) e Zootropolis (1,011,961,275 dollari).

Seconda piazza e buon debutto per Central Intelligence, comedy con Dwayne Jonhson e Kevin Hart, costata 50 milioni e partita con 34.5 milioni in tasca. A rimetterci, e a calare di un pesante -62%, The Conjuring 2, arrivato ai 71,730,086 dollari dopo 10 giorni di programmazione. Si amplia il distacco dagli incassi del 1° capitolo, arrivato agli 83,945,017 al termine del 2° fine settimana di programmazione. 4° posizione e 41 milioni in saccoccia per Now You See Me 2, mentre Warcraft si è confermato un clamoroso flop sul suolo americano. Tonfo del 73% e appena 6.5 milioni in 3 giorni per il titolo Universal, così arrivato ai 37,711,525 dollari complessivi. Una miseria, visti i 160 milioni di budget, ma a salvare la pellicola sarà la Cina, dopo i quasi 160 milioni incassati all’esordio. Ad oggi, worldwide, siamo arrivati ai 377 milioni. Il 90% del totale fuori dagli Usa.

Male anche le Tartarughe Ninja 2, arrivate ai 71,929,574 dollari complessivi, seguite dai 146 di X-Men: Apocalypse (510 worldwide), dai 46 di Me Before You e dal 70 di Alice Attraverso lo Specchio (236 worldwide). Civil War, nel frattempo, ha sfondato il muro dei 400 milioni casalinghi (401,277,176 dollari, per la precisione), diventando il 4° titolo Marvel a riuscire nell’impresa dopo i due Avengers e Iron Man 3. Fine settimana ricchissimo il prossimo grazie alle uscite di The Neon Demon, Free State of Jones, The Shallows e soprattutto di Independence Day: Resurgence, chiamato a far meglio dei 306,169,268 dollari totali incassati 20 anni fa dal primo capitolo. L’estate americana è entrata nel vivo.

I Video di Blogo