• Film

23 spaventosi film horror stranieri da vedere secondo BuzzFeed

I migliori film horror sono made in Usa? Non sempre!

di carla

Se siete già in modalità Halloween, oggi vi proponiamo una classifica horror dalla Comunità di BuzzFeed che ha scelto 23 spaventosi film horror stranieri. Ovviamente per “stranieri” intendono “non americani”. Prendete nota, vi serviranno per qualche serata a tema. Piccolo Spoiler: no, non ci sono film italiani.

1. Audition (Corea del Sud, Giappone 1999) di Takashi Miike
– Di cosa si tratta: un vedovo trova un nuovo amore dopo la morte della moglie, ma la nuova ragazza nasconde un orribile segreto.
– Perché bisogna vederlo: “Questo film è un doloroso inferno. Una volta terminato, vi sentirete come colpiti da un pugno in faccia”.

2. Inside – À l’intérieur (Francia 2007) di Alexandre Bustillo e Julien Maury
– Di cosa si tratta: una vedova incinta incontra una donna che vuole il suo bambino.
– Perché bisogna vederlo: “Porta una nuova definizione di ‘terrorismo’ ai film del genere home invasion”.

3. Kynodontas – Dogtooth (Grecia 2009) di Yorgos Lanthimos
– Di cosa si tratta: tre adolescenti vivono isolati nella loro casa, a causa dei loro genitori super-protettivi.
– Perché bisogna vederlo: “Il finale rimarrà con te per sempre”.

4. Martyrs (Francia, Canada 2008) di Pascal Laugier
– Di cosa si tratta: una donna e la sua amica meditano vendetta dopo un’esperienza di torture fisiche.
– Perché bisogna vederlo: “Anche se siete abituati al genere horror, questo film vi colpirà allo stomaco”.
Nel 2015 è stato realizzato un remake Americano diretto da Kevin Goetz e Michael Goetz.

5. La spina del diavolo (Spagna, Messico 2001) di Guillermo del Toro
– Di cosa si tratta: un ragazzo viene portato in un orfanotrofio dopo la morte del padre, e scopre che il luogo è infestato.
– Perché bisogna vederlo: “Un impatto visivo, nel migliore e nel peggiore dei modi”.

6. Funny Games (Austria 1997) di Michael Haneke
– Di cosa si tratta: due ragazzi entrano in una casa e cominciano a “giocare” con la famiglia.
– Perché bisogna vederlo: “Molto strano, con un tocco decisamente bizzarro”.
Nel 2007 è stato realizzato un remake remake shot-for-shot diretto dallo stesso Haneke con Naomi Watts, Tim Roth e Michael Pitt.

7. Them – Loro sono là fuori (2006) di David Moreau e Xavier Palud
– Di cosa si tratta: una giovane coppia vive in una tranquilla casa isolata, finché una notte vengono aggrediti da un gruppo di aggressori incappucciati.
– Perché bisogna vederlo: “Vi causerà sicuramente la pelle d’oca. Se vi è piaciuto The Strangers, vi innamorerete di questo. ”

8. I Saw the Devil (Corea del Sud 2010) di Kim Ji-woon
– Di cosa si tratta: una ragazza viene uccisa da un serial killer e il fidanzato medita un’atroce vendetta.
– Perché bisogna vederlo: “Il modo in cui ci viene presentata la vendetta è molto diversa da quella dei tipici revenge-movie. E’ molto cruento”.

9. Tesis (Spagna 1996) di Alejandro Amenábar
– Di cosa si tratta: una studentessa inizia la ricerca per la sua tesi e si imbatte in un video che mostra l’uccisione di una ragazza.
– Perché bisogna vederlo: “La protagonista è afflitta dall’agonia di trovare la prova della morte di una persona. Peserà su di voi”.

10. I diabolici (Francia 1955) di Henri-Georges Clouzot
– Di cosa si tratta: la moglie di un uomo e la sua amante cospirano per ucciderlo, ma il suo cadavere scompare.
– Perché bisogna vederlo: “La scena della vasca con Michel e Christina? TERRIFICANTE.”
Nel 1996 è stato realizzato il (brutto) remake americano “Diabolique” diretto da Jeremiah S. Chechik e interpretato da Sharon Stone, Isabelle Adjani, Chazz Palminteri e Kathy Bates.

11. Fermat’s room (Spagna 2007) di Luis Piedrahita e Rodrigo Sopena
– Di cosa si tratta: alcuni matematici sono intrappolati in una stanza e devono risolvere un enigma perché la stanza diventa sempre più piccola. Saranno schiacciati se non lo risolveranno in tempo.
– Perché bisogna vederlo: “E’ un grande film di suspense, e l’orrore di essere intrappolati in una stanza che si restringe vi farà sudare!”

12. Il mistero della donna scomparsa (Paesi Bassi, Francia 1988) di George Sluizer
– Di cosa si tratta: una giovane coppia si ferma in una stazione di servizio e la donna viene rapita. Anni dopo l’uomo inizia a ricevere terribili lettere dal suo rapitore.
– Perché bisogna vederlo: “E’ molto spaventoso perché è qualcosa che potrebbe accadere nella vita reale”.
Nel 1993 è stato realizzato un remake americano, “The Vanishing – Scomparsa”, di George Sluizer con Jeff Bridges, Kiefer Sutherland, Nancy Travis e Sandra Bullock.

13. Taxidermia (Ungheria, Austria, Francia 2006) di György Pálfi
– Di cosa si tratta: tre generazioni di uomini descrivono metaforicamente la storia dell’Ungheria.
– Perché bisogna vederlo: “Non ho mai visto qualcosa di così incredibile. La storia è avvincente, e ti sconvolgerà numerose volte. Un film insolito che vale la pena di vedere”.

14. Non dirlo a nessuno (Francia 2006) di Guillaume Canet
– Di cosa si tratta: la polizia trova il cadavere di una donna e avvisano il marito. Ma l’uomo crede che la moglie sia ancora viva e inizia a indagare.
– Perché bisogna vederlo: “La recitazione è fantastica con un numero infinito di colpi di scena”.

15. Kill List (Regno Unito 2011) di Ben Wheatley
– Di cosa si tratta: un killer deve uccidere tre persone per denaro ma il compito non si rivelerà così facile.
– Perché bisogna vederlo: “Proverete brividi lungo la schiena. Vi giuro, ho trattenuto il respiro negli ultimi 30 minuti, è stato davvero intenso.”

16. Il corvo (Francia 1943) di Henri-Georges Clouzot
– Di cosa si tratta: Un medico viene accusato di praticare aborti (e altri reati) attraverso una serie di lettere firmate da “Il corvo”.
– Perché bisogna vederlo: “Se siete interessati a film basati su una storia vera, vi innamorerete di questa pellicola, e vi terrà incollati alla poltrona fino alla fine.”

17. Lasciami entrare (Svezia 2008) di Tomas Alfredson
– Di cosa si tratta: un ragazzino, vittima di bullismo, conosce e si innamora della sua strana vicina di casa.
– Perché bisogna vederlo: “E’ un film di vampiri, ma differente da qualsiasi altro che avete visto prima”.
Nel 2010 è stato realizzato il remake americano “Blood Story”, diretto da Matt Reeves e interpretato da Kodi Smit-McPhee e Chloë Grace Moretz.

18. L’inquilino del terzo piano (Francia 1976) di Roman Polanski
– Di cosa si tratta: un uomo affitta un vecchio appartamento in cui l’ex inquilina ha tentato il suicidio.
– Perché bisogna vederlo: “Se vi è piaciuto Rosemary’s Baby, dategli una chance!”.

19. Goodnight Mommy (Austria 2014) di Severin Fiala e Veronika Franz
– Di cosa si tratta: una mamma torna a casa dopo un intervento di chirurgia estetica, ha il viso bendato e i suoi figli non sono convinti che si tratti veramente di lei.
– Perché bisogna vederlo: “La tensione in questo film è diversa da qualsiasi altro. L’orrore in questo film è davvero unico. Urlerete”.

20. Alta tensione (Francia 2003) di Alexandre Aja
– Di cosa si tratta: due amiche partono per un weekend. Ma il loro viaggio si trasforma in un incubo.
– Perché bisogna vederlo: “Sanguinoso, e il finale è incredibile”.

21. Con gli occhi dell’assassino (Spagna 2010) di Guillem Morales
– Di cosa si tratta: Julia vuole risolvere il mistero della morte di sua sorella, mentre combatte una malattia degenerativa degli occhi che rende ogni giorno più scuro e spaventoso.
– Perché bisogna vederlo: “Mentre la vista di Julia peggiora progressivamente, le scene diventano più scure. Davvero terrificante”.

22. Suicide Club (Giappone 2001) di Sion Sono
– Di cosa si tratta: un’ondata di suicidi colpisce il Giappone, e un gruppo di investigatori cercano di capire il collegamento dietro queste morti di massa.
– Perché bisogna vederlo: “Se siete alla ricerca di un film che vi colpisca allo stomaco, questo è per voi. Il gore è irreale”.

23. The Orphanage (Messico, Spagna 2007) di Juan Antonio Bayona
– Di cosa si tratta: una famiglia si trasferisce nell’orfanotrofio dove la donna è cresciuta. Il bimbo inizia a giocare con bambini immaginari.
– Perché bisogna vederlo: “Un film imprevedibile, con una buona trama e vi terrà sul bordo della poltrona”.

Fonte: BuzzFeed