Box Office Usa, Split batte anche Rings

3° weekend consecutivo in vetta per Split di M. Night Shyamalan.

E sono tre. Terzo weekend consecutivo in testa al botteghino italiano per Split di M. Night Shyamalan, rimasto in vetta con poco meno di 15 milioni dollari. Sono così diventati 98 i milioni di dollari incassati dal titolo Universal, che ne è costati appena 9. Sconfitto, ma era prevedibile vista la pioggia di stroncature, Rings, 3° capitolo della saga horror dedicata a Samara. Costato 25 milioni, il film Paramount ne ha incassati all’esordio solo 13. Peggio addirittura del primo capitolo, che partì in sordina con 15 milioni per poi arrivare ai 129. Medaglia di bronzo e 33 milioni in saccoccia per il boicottato Qua la Zampa, con Il diritto di Contare e La La Land rispettivamente arrivati ai 119 e ai 118 milioni. Due straordinari successi, con il musical di Chazelle, in odore di trionfo agli Oscar, che ha raggiunto un totale worldwide di 268 milioni. Ne è costati 30.

Ai 22 milioni è invece arrivato Resident Evil: The Final Chapter, con Lion a quota 25 e Sing a quota 263. Esordio terrificante per The Space Between Us, sci-fi costato 30 milioni, uscito in 2,812 copie e incapace di raggiungere i 4 milioni. Media per sala di 1,358 dollari. Un disastro per la STX Entertainment. In coda troviamo xXx 3, deludente in America con solo 40 milioni, mentre Rogue One: A Star Wars Story, dopo 8 settimane, abbandona la Top10 con 524 milioni di dollari. Si tratta del settimo incasso Usa più alto di sempre.

Weekend affollatissimo il prossimo grazie a John Wick 2, Cinquanta Sfumature di Nero e LEGO Batman – il film. Christian Grey batterà il mattoncino Bruce Wayne?

I Video di Cineblog