• Film

The Irishman di Martin Scorsese sarà una produzione Netflix?

The Irishman di Martin Scorsese avrà il marchio Netflix.

L’inatteso colpo di scena che in qualche modo da’ il segno del cambiamento che si sta vivendo ad Hollywood. The Irishman, atteso ritorno di Robert De Niro al fianco di Martin Scorsese, sarà una produzione originale Netflix. Parola di Indiewire.

Una produzione da 105 milioni di dollari che Netflix farà contemporaneamente vedere ai suoi quasi 100 milioni di abbonati sparpagliati in 190 Paesi, bypassando le sale cinematografiche. Il film doveva essere sostenuto dalla Paramount Pictures ma dopo l’addio di Brad Grey, presidente per 12 anni, e il dietrofront produttivo della messicana Fabrica de Cine, tutto è cambiato. Netflix, sempre più potente, non ha voluto rilasciare dichiarazioni sullo scoop Indiewire, che di fatto certifica l’accordo.

Steven Zaillian ha adattato “The Irishman” dal libro di Charles Brandt “I Heard You Paint Houses”, che racconta la vita di Frank “L’irlandese” Sheeran, un mafioso la cui carriera illustre è stata segnata dal suo presunto coinvolgimento nella morte di Jimmy Hoffa. E’ dal 2008 che si parla di questa pellicola, con Al Pacino e Joe Pesci in trattative. In una vera e propria guerra di offerte con Lionsgate, Fox e Universal, all’ultimo mercato di Cannes la distribuzione americana di “The Irishman” era stato venduta per 50 milioni di dollari alla STX. Ora Netflix sta rastrellando tutti i diritti di distribuzione mondiale legati alla pellicola, compresi quelli di Media Asia, che aveva fatto suoi i diritti di distribuzione per la Cina. Le riprese del film non hanno ancora una data di inizio, ma fonti parlano di un rilascio day-and-date per il 2019, con immancabile release limitata in sala per poter concorrere agli Oscar. Una buona notizia per Scorsese: in casa Netflix non ci sono restrizioni sulla lunghezza.

I Video di Cineblog