Box Office Usa, insuperabile Fast and Furious 8, disastro The Promise

Furious 8 cala negli Usa rispetto ai precedenti due capitoli, ma è boom estero. 908,378,315 dollari worldwide in 10 giorni.

Calo importante (-61%) ma primato al box office Usa confermato per Fast and Furious 8. Altri 38.6 milioni in tasca per il titolo Universal, così arrivato ai 163,578,315 dollari ‘americani’. Netta la perdita rispetto al 7° capitolo, che aveva incassato 251,516,400 dollari al termine del suo 2° weekend, più accettabile quella rispetto al sesto episodio, che aveva toccato quota 171,003,965 dollari nello stesso lasso di tempo. Ma Furious 8 sta letteralmente sbriciolando i botteghini esteri, con un totale worldwide che ha già toccato quota 908,378,315 dollari. A giorni cadrà il muro del miliardo. La pellicola Universal è diventata a tempo di record il più alto incasso fuori dagli States del 2017: 744,800,000 dollari (318 milioni dei quali incassati solo in Cina).

Dietro Vin Diesel & Co. tiene Baby Boss, arrivato ai 136,991,870 dollari totali, con l’Amore Criminale della Warner esordiente con appena 4,805,000 dollari. Un buco nell’acqua, ma ne è costati appena 12. Medaglia di bronzo con 471,097,384 dollari totali per La Bella e la Bestia (1,100,297,384 worldwide), che è così diventato il decimo miglior incasso di sempre al botteghino americano, seguito dai 5.1 milioni del doc DisneyNature Born in China. 31.7 milioni in tasca per Going in Style, seguito dai 33.3 del deludente I Puffi, dai 10.7 di Gifted, dai 2 del debuttante Phoenix Forgotten e dai 170 di Get Out. Esordio disastroso per The Promise con Christian Bale, titolo da 90 milioni di dollari della Open Road. 2,251 copie a disposizione e poco più di 4 milioni per la pellicola (meno di 2000 dollari a sala), che si candida da subito ad entrare nella Top5 dei flop del 2017. Leggermente meglio è andata a The Lost City of Z di James Gray, uscito in meno di 700 sale e riuscito ad incassare poco di due milioni con una media per sala di 3,497 dollari.

Fine settimana a tre il prossimo grazie alle uscite di How to be a Latin Lover, Sleight e The Circle di James Ponsoldt, trainato da Emma Watson e Tom Hanks.