Box Office Usa, Pirati dei Caraibi 5 straccia Baywatch

Alien: Covenant crolla al suo 2° weekend di programmazione.

Weekend del Memorial Day negli States, con il box office nazionale pronto a far cassa anche nella giornata di domani, giorno nel quale si rende omaggio e si commemorano i soldati americani caduti di tutte le guerre. A far sua la vetta, come previsto, Pirati dei Caraibi 5, partito con 62,179,000 dollari in 72 ore (270 in tutto il mondo). Nel 2011 il 4° capitolo aveva esordito con 90,151,958 dollari, per poi chiudere a quota 241. Tenuta inattesa in 2° posizione per Guardians of the Galaxy Vol. 2, arrivato ai 333 milioni casalinghi (783 worldwide) e riuscito a superare la delusione del weekend: Baywatch, costato 70 milioni e riuscito ad incassare ‘solo’ 22,706,514 dollari in 4 giorni. Era lecito attendersi risultati superiori dal titolo Paramount.

Pesantissimo crollo del 70% dal 1° al 4° posto per Alien: Covenant, arrivato ai 57 milioni e in clamorosa perdita rispetto a Prometheus, al suo 2° fino settimana arrivato a quota 90 milioni. Sono invece 158,356,462 i dollari incassati dalla pellicola Fox in tutto il mondo. 5° piazza con 21 milioni per Everything, Everything, seguito dai 14 di Diario di una Schiappa 4, dai 40 di Snatched – Fottute e dai 33 del disastroso King Arthur, costato 175 milioni e arrivato ai 119,070,202 dollari worldwide. Chiusura di chart con i 169 milioni di Baby Boss e i 500 tondi tondi de La Bella e la Bestia. Si tratta dell’ottavo film di sempre ad aver superato la soglia dei 500 milioni, che diventano 1,232,563,435 in tutto il mondo. Poco sotto Fast and Furious 8, con i suoi 1,223,523,415 dollari.

Fine settimana di coppia il prossimo grazie alle uscite monster di Capitan Mutanda e Wonder Woman della Warner, chiamata a far meglio dei 116,619,362 dollari di Man of Steel, dei 133,682,248 dollari di Suicide Squad o dei 166,007,347 dollari di Batman v Superman.