Corniche Kennedy: trailer italiano, foto e poster del film di Dominique Cabrera

Corniche Kennedy: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film drammatico di Dominique Cabrera nei cinema italiani dal 15 giugno 2017.

 

Il 15 giugno Kitchen film porta nei cinema italiani Corniche Kennedy, il dramma della regista Dominique Cabrera basato sul romanzo omonimo di Maylis de Kerangal.

La trama segue le giornate di un gruppo di ragazzi che passano l’estate nei pressi di Marsiglia saltando in acqua dalla “Corniche Kennedy”, una strada che costeggia il mare.

Il film è interpretato da Lola Creton, Kamel Kadri, Aïssa Maïga, Moussa Maaskri, Cyril Brunet e Hamza Baggour.

 

Le avventure di un gruppo di ragazzi che passano l’estate nei pressi di Marsiglia saltando in acqua dalla Corniche Kennedy, una strada che costeggia il mare. Una poliziotta con l’incarico di supervisionare quella parte di costa li osserva con il binocolo. I ragazzi continuano a sfidare la legge e presto le cose iniziano ad andare storte…Una banda proveniente dai quartieri a nord della città, in fuga dai loro compromessi e dalle loro miserie, s’è appropriata di un lembo di territorio fra i quartieri ricchi di Marsiglia. Ragazze e ragazzi, spensierati come si può essere a diciotto anni, che ridono sul bordo dei precipizi, sfidano la forza di gravità e le vertigini, fisiche e metafisiche, tuffandosi dall’alto. Sono loro che la regista filma, i loro corpi che si cercano, si lanciano nel vuoto, danzano sott’acqua. Le loro mani che si toccano, accarezzano un polpo, si stringono e si lasciano in un balletto acquatico al rallentatore. Sui loro volti in primo piano si leggono il furore di vivere, la tristezza di fronte a certi ricordi, la paura e la vertigine e la gioia di averle vinte. Non importano i divieti, i richiami all’ordine, i consigli alla prudenza: si sentono immortali! Ma non sono i soli a oltrepassare il confine di questa Corniche. Ci sono anche gli adulti, in particolare la polizia che vuole arrestare dei trafficanti di droga ai quali uno dei ragazzi è legato. La commissaria è più comprensiva e più dolce del suo nervoso assistente, che viene dallo stesso quartiere di quelli che arresta. Con Corniche Kennedy, Dominique Cabrera ha realizzato un film solare, quasi camusiano, di notevole tenerezza.

 

 

 

La regista racconta di aver deciso molto tempo fa di adattare per il cinema il romanzo di Maylis de Kerangal.

[quote layout=”big”]Ho sempre avuto voglia di fare un lungometraggio ambientato a Marsiglia, è una città che adoro. Ci vado spesso, e da tanti anni. Io sono una Francese rimpatriata dall’Algeria, una così detta “pied-noir”, credo che quello che mi commuove di più è l’eco dell’Algeria della mia infanzia che ritrovo là, come se fosse un’immagine allo specchio quella città che sta dall’altra parte del Mediterraneo. Amo la città, è sul mare, è popolare, c’è un miscuglio di svariate società, di diverse etnie. A Marsiglia, ancor più che altrove, sogno la storia di coloro che incrocio, come se fossero leggende che si intrecciano a storie personali. Stavo quindi cercando una storia che fosse ubicata lì. Ho letto tanti romanzi, e Corniche Kennedy è quello che mi ha sedotto.[/quote]

 

 

 

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Europei

Tutto su Film Europei →