Box Office Usa, esordio da 117 milioni per Spider-Man: Homecoming – 257 in tutto il mondo

Ottimo esordio worldwide per il nuovo Spider-Man.

Partenza sprint doveva essere e partenza lanciata è stata. Spider-Man: Homecoming ha fatto sua la vetta del box office americano con 117 milioni incassati in 72 ore appena. Si tratta del 2° miglior esordio di sempre del franchise, dietro i 151 milioni di Spide-Man 3. Stracciati i 62 milioni di The Amazing Spider-Man e i 91 milioni di The Amazing Spider-Man 2. Per la Sony/Marvel un ritorno con il botto, ben accolto anche dalla stampa. Worldwide, la pellicola di Jon Watts ha già toccato quota 257 milioni di dollari.

Dietro l’Uomo Ragno tiene Cattivissimo Me 3, arrivato ai 149 milioni (448 in tutto il mondo), con Baby Driver arrivato ai 57 milioni e Wonder Woman ancora in Top5 con 367 milioni di dollari (746 worldwide). A quota 119, decisamente deludente, troviamo Transformers: The Last Knight (495 worldwide), con Cars 3 a quota 134 milioni e The House con 18 milioni in tasca. Chiusura di chart con i 39 milioni di 47 Metri, i 169 milioni di Pirati dei Caraibi 5 (734 in tutto il mondo), i 7 di The Big Sick, i 7 e mezzo de l’Inganno e i 78 de La Mummia (384 worldwide), tra i flop Usa dell’estate 2017.

Prossimo weekend a senso unico grazie all’uscita monster di War for the Planet of the Apes, chiamato a far meglio dei 72 milioni all’esordio di Apes Revolution del 2014.