Hellboy: Ed Skrein abbandona il reboot per una controversia sul casting

Ed Skrein abbandona il reboot "Hellboy" per una controversia etnica sul suo casting.

hellboy-ed-skrein-abbandona-il-reboot-per-una-controversia-sul-casting.jpg

La scorsa settimana abbiamo riferito che Ed Skrein, villain del cinecomic Deadpool, era nel cast del reboot di Hellboy nei panni del maggiore Ben Daimio. Il casting però ha incontrato con qualche controversia, in quanto il personaggio nei fumetti è di origine asiatica, con molti che hanno accusato la squadra creativa del film di "Whitewashing". A seguito di questa polemica, l'attore ha lasciato a sorpresa il progetto in modo che il ruolo possa avere un casting "appropriato".

Ed Skrein ha rilasciato su Twitter una dichiarazione completa sulla sua uscita dal reboot Hellboy. Dalle sue parole risulta molto chiaro che è stato Skrein stesso a prendere questa decisione poiché la riteneva la cosa giusta da fare.

La scorsa settimana è stato annunciato che avrei interpretato il maggiore Ben Daimio nel prossimo reboot di Hellboy e ho accettato il ruolo ignaro del fatto che il personaggio dei fumetti originali fosse di origini asiatiche. A quell'annuncio è seguita una discussione accesa e comprensibile, e ora devo fare quello che ritengo sia giusto. È chiaro che rappresentare questo personaggio in modo culturalmente preciso ha un significato per le persone, e trascurare questa responsabilità proseguirebbe una tendenza preoccupante nell'oscurare le storie e le voci delle minoranze etniche nelle arti. Ritengo che sia importante rispettarle e onorarle, perciò ho deciso opportunamente di abbandonare il ruolo in modo che possa varere un casting più appropriato. La rappresentazione della diversità etnica è importante, specialmente per me, poiché ho una famiglia di provenienza mista. E' nostra responsabilità prendere decisioni etiche in tempi difficili per dare voce all'inclusione. Spero che un giorno queste discussioni diverranno meno necessarie e che possano aiutare a rendere una pari rappresentanza nelle arti una realtà. Sono triste nel lasciare Hellboy, ma se questa decisione ci avvicina a quel giorno, ne vale la pena. Spero che faccia la differenza.

Recentemente a Hollywood ci sono state molte controversie su casting "sbiancati" , vedi il ruolo di Scarlett Johansson in Ghost in the Shell e o quello di Tilda Swinton come l'Antico in Doctor Strange, solo per citarne un paio. Hellboy poteva andare incontro a questo tipo di controversia, ma Ed Skrein ha fatto qualcosa di veramente apprezzabile abbandonando un ruolo in una produzione di primo piano, lasciando che un attore asiatico possa avere questa opportunità.

Il cast del reboot Hellboy include ancora il David Harbour della serie tv Stranger Things come protagonista al fianco di Milla Jovovich, Ian McShane e Sasha Lane. Il film dovrebbe dare il via alle riprese il prossimo mese per un'uscita fissata all'anno prossimo. Alla regia c'è Neil Marshall (The Descent) con Mike Mignola, il creatore di Hellboy, coinvolto nel progetto a più livelli.

 


 

 

  • shares
  • Mail