Box Office Usa, primato deludente per Blade Runner 2049

Esordio sotto le attese al box office Usa per Blade Runner 2049.

Primato doveva essere e primato è stato, ma con risultati tutt’altro che soddisfacenti. Blade Runner 2049, promosso dalla critica Usa e trainato da una ricca campagna di lancio, ha esordito con solo 31.5 milioni di dollari al box office statunitense. Fino a 3 giorni fa si parlava di un possibile debutto da 50 milioni. Previsioni clamorosamente errate, per un titolo costato ben 150 milioni di dollari. Fondalmentale, a questo punto, recuperare terreno con i mercati esteri e ‘tenere’ in patria, grazie anche ad un buon Cinemascore A-.

Debutto in 2° posizione con 10 milioni di dollari per The Mountain Between Us, che ne è costati 35, mentre It ha raggiunto l’incredibile cifra di 305 milioni di dollari, diventati addirittura 603,733,478 in tutto il mondo. Ne è costati appena 35. Meno di 9 milioni di dollari all’esordio per My Little Pony: The Movie, con Kingsman 2 arrivato agli 80 e Barry Seal ai 31. 44 milioni in saccoccia per The LEGO Ninjago Movie, seguito dai 6 del sorprendente Victoria and Abdul, che ha fatto sua la 2° miglior media per sala dietro Blade Runner 2 con 5,658 dollari a copia. Chiusura di chart con i 12 milioni del deludente Flatliners e gli 8 de La battaglia dei Sessi. Uscito in 4 sale, The Florida Project ha incassato ben 153,342 dollari. Dunkirk, nel frattempo, ha raggiunto i 521 milioni di dollari worldwide, Cars 3 i 374, Valerian i 225 e Annabelle: Creation i 298.

Weekend di coppia il prossimo grazie all’horror Happy Death Day e all’action thriller The Foreigner, con Jackie Chan mattatore. Chi batterà Ryan Gosling e Harrison Ford?

I Video di Cineblog