2001: Odissea nello Spazio - nuovo trailer per i 50 anni del cult di Stanley Kubrick

Il cult "2001: Odissea nello spazio" di Stanley Kubrick torna nelle sale per celebrare il suo 50° anniversario.

 

Il cult 2001: Odissea nello spazio celebra quest'anno il suo 50° anniversario. Per celebrare il cult di Stanley Kubrick, la Warner Bros. riporterà il film nelle sale americane questa estate. Il film sarà presentato in 70mm in alcuni cinema e lo studio ha reso disponibile un nuovo trailer per chi volesse sperimentare l'esperienza di godersi questo imperituro classico fantascientifico sul grande schermo, in un'operazione simile a quella che ha visto il ritorno della trilogia originale di Star Wars nei cinema.

Questo nuovo trailer mostra quanto i l capolavoro di fantascienza di Stanley Kubrick risulti incredibilmente moderno nonostante siano trascorsi cinquant'anni dalla sua uscita.

A questo ritorno nelle sale del film di Kubrick, in un formato 70mm, ha contribuito Christopher Nolan. Il regista di Dunkirk ha lavorato per contribuire a creare una nuova stampa, che farà il suo debutto al Festival di Cannes a maggio. L'obiettivo era quello di aiutare a ricreare l'esperienza visiva sperimentata dagli spettatori quando 2001: Odissea nello spazio è uscito nel lontano 1968. Questa è una versione "non restaurata" del film, il che significa che sarà la migliore esperienza possibile per i puristi, come ha spiegato lo stesso Nolan.

Per la prima volta dalla versione originale, questa stampa da 70mm è stata integrata da nuovi elementi di stampa realizzati con il negativo del girato originale, una vera ricreazione fotochimica del film. Non ci sono trucchi digitali, effetti rimasterizzati o modifiche revisioniste. E' un film non restaurato, che ricrea l'evento cinematografico che il pubblico ha vissuto cinquant'anni fa.

Il classico cinematografico di Stanley Kubrick, vincitore del premio Oscar, è un avvincente dramma che sonda i confini dell'uomo e dello spazio contrapponendo la natura umana a quella della macchina, in una straordinaria combinazione di musica e immagini. Kubrick, che ha scritto la sceneggiatura con il leggendario Arthur C. Clarke, dopo averci mostrato l'alba dell'uomo in uno scenario popolato da scimmie antropomorfe, per una delle sequenze più iconiche della storia del cinema, il regista sposta la narrazione in un futuro in cui l'uomo ha colonizzato lo spazio, imponendo il suo status "tecnologico" oltre i confini stabiliti dalla natura, ma nonostante ciò si ritrova ancora una volta di fronte all'ignoto e ai limiti della sua stessa natura.

Nel 1991 la pellicola è stata inserita nella lista di film preservati nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti e nel 1998 l'American Film Institute ha inserito il film al ventiduesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi.

 

2001-odissea-nello-spazio-nuovo-trailer-per-i-50-anni-del-cult-di-stanely-kubrick.jpg

 

 

  • shares
  • Mail