Halloween 2018: Jason Blum spiega perché il nuovo film "non è un reboot"

Il produttore di Halloween 2018, Jason Blum, non considera il nuovo film un reboot.

halloween-2018-jason-blum-spiega-perche-il-nuovo-film-non-e-un-reboot.jpg

Jason Blum produttore di Halloween 2018 parlando con Variety sul ritorno dell'icona slasher Michael Myers ha dichiarato che non considera il prossimo film un reboot.

Il modo per attirare la gente non è il reboot. Il termine mi fa rizzare i peli sulla nuca, quello che stiamo facendo con Halloween è, suppongo, userò il termine "reinvenzione". Il reboot sembra così aziendale. Il modo in cui abbiamo approcciato Halloween è stato quello fare quello che abbiamo fatto con molti altri film. David Gordon Green e Danny McBride non sono noti per l'horror, Jordan Peele non era conosciuto per l'horror prima di Scappa - Get Out, quindi penso che abbiamo avuto molto successo mescolando generi di persone, non di film, il film è un film diretto e spaventoso, quindi penso che abbiamo una versione molto originale con David Gordon Green e Danny, e avere Jamie Lee Curtis e John Carpenter nel mix per me è stato il punto di partenza. Sono grato per come abbiamo portato nuovi talenti e talenti dall'originale di nuovo insieme in un modo strategico per rendere quello che penso sia un film fantastico. I fan dovranno dirmi se la pensano così anche loro, ma penso che saranno molto felici.

 

Il film sarà presnete con un panel del Comic-Con di San Diego alla fine di questo mese.

 

Fonte: Variety

 

 

  • shares
  • Mail