La bambola assassina: l’attrice Christine Elise si scaglia contro il remake di MGM

Christine Elise ha parole forti contro il reboot de “La bambola assassina” in sviluppo alla MGM.

Christine Elise protagonista del sequel “La bambola assassina 2” contro l’annunciato remake di MGM.

Christine Elise protagonista del sequel La bambola assassina 2 crede che MGM ha fatto un grande errore a non coinvolgere Don Mancini nel nuovo remake del regista Lars Klevberg (Polaroid).

[quote layout=”big”]Penso che sia una incredibile mossa del ca**o. Penso che sia assolutamente una ca**ata. Non so perché si vorrebbe fo**ere un franchise in salute. Mettere in competizione un franchise concorrente con uno esistente, e come hai detto tu un franchise solido e in salute è una super ca**ata. E con nessuno della serie originale coinvolto, non ci sarà Brad Dourif, non avranno Don e non avranno nessuno di noi. Penso che la bambola sarà una bambola con intelligenza artificiale che va in tilt, quindi non avrà l’intero elemento del serial killer che la possiede, eccetera, quindi non sarà, in realtà, un film di Chucky. Non so perché stanno solo prendendo il titolo, rubandolo e stravolgendolo. Soprattutto quando sai che Don sta sviluppando una serie tv e sta tornando a usare il titolo “La bambola assassina”, non è La sposa di, Il figlio di, La maledizione di, il culto of Chucky, sta tornando al nome “La bambola assassina” e quindi questo progetto MGM avrebbe potuto, non è successo, ma avrebbe potuto facilmente far cancellare la serie tv, e sarebbe stato devastante, perché sto tenendo le dita incrociate affinchè accada, non sono coinvolta, anche se mi piacerebbe esserlo. C’è un’opportunità qui, in cui Don può promuovere una storia che sta raccontando da 30 anni, ma piuttosto che raccontarla in segmenti di 90 minuti ogni tre anni o più, può raccontare 10 ore di storia in 10 settimane, può ottenere molta più storia, e se hai visto “Cult” e vedi come finisce “Cult”, sai quanto è ricco di storie, ci sono così tante porte aperte ora, e minacciando così insensibilmente l’impero di Mancini, penso sia una ca**ata.[/quote]

 

Un nuovo Chucky ipertecnologico senza il coinvolgimento di Don Mancini sembra una mossa piuttosto azzardata, ma non sarà certo la comprensibile indignazione di Christine Elise a fermare il tritacarne di Hollywood che ha già regalato ai fan del genere reboot fondamentalmente inutili, su tutti il pessimo Nightmare.

 

 

Fonte: Horror Geek Life