Box Office Usa, Crazy Rich Asians mantiene la vetta – delude Melissa McCarthy

Tenuta straordinaria negli States per Crazy Rich Asians.

La sorpresa (annunciata?) di questa estate americana. Crazy Rich Asians ha mantenuto la vetta del box office Usa per il 2° weekend consecutivo, perdendo appena il 5.7% dopo l’ottimo esordio di sette giorni fa. Altri 25 milioni di dollari in 72 ore per la comedy Warner, costata 30 milioni e arrivata ad un totale di 77 milioni di dollari. Critiche eccellenti e sequel già in produzione, per un film in Italia uscito senza squilli di tromba e nell’indifferenza generale. Seconda piazza e 103 milioni in tasca (403 in tutto il mondo) per Shark – il Primo Squalo, mentre The Happytime Murders, unica uscita ‘forte’ del fine settimana, ha deluso.

Costata 40 milioni e diretta da Brian Henson, figlio dell’ideatore dei Muppet Jim Henson, la pellicola trainata da Melissa McCarthy ne ha incassati appena 10 al debutto. E’ il peggior esordio di sempre per un film con la McCarthy protagonista. A quota 194 (538.7 worldwide) è invece arrivato Mission: Impossible – Fallout, seguito dai 78 di Ritorno al Bosco dei 100 Acri, dai 25 di Mile 22, dai 21 di Alpha, dai 32 di BlacKkKlansman, dai 25 di Slender Man, dai 3 dell’esordiente A.X.L. e dai 158 di Hotel Transylvania 3.

Ultimo weekend d’agosto in mano a Operation Finale di Chris Weitz e Kin con Dennis Quaid.