Resident Evil: completata la sceneggiatura del reboot

Lo sceneggiatore Greg Russo fornisce aggiornamenti sul reboot di "Resident Evil".

Lo sviluppo del reboot di Resident Evil procede spedito. Anche se non ci sono indicazioni su una data di uscita, lo sceneggiatore Greg Russo ha rivelato che una prima bozza della sceneggiatura è stata completata e presentata allo studio. Ora lo script è nelle mani del produttore James Wan e si spera che prest5o venga annunciato un regista.

Greg Russo ha familiarità con gli adattamenti da videogiochi, lo scrittore ha lavorato anche al reboot del film Mortal Kombat, altro progetto che vede James Wan a bordo come produttore. Durante una recente intervista, Russo ha discusso di come ha affrontato il reboot, rivelando che ha usato il gioco Resident Evil 7: Biohazard come fonte d'ispirazione.

Ovviamente sono un grande fan del franchise, quindi lavorarci è stato molto divertente. E hanno fatto sei film prima, quindi quando ci torni sopra per riavviare, vuoi fare qualcosa di diverso e non solo limitarti ad un rifacimento. Per me è stato molto chiaro che volevo tornare indietro e renderlo ancora più pauroso, come un film horror in termini del classico stile di James Wan, quindi quello era il tono, tornare indietro e vedere in primo luogo cosa rendeva i giochi spaventosi, quindi Resident Evil 7 è stato un po' una pietra di paragone per la mia bozza.

 

Il regista Paul W.S. Anderson e l'attrice Milla Jovovich hanno realizzato sei film di "Resident Evil" nell'arco di 15 anni. In questo arco di tempo il franchise si è distaccato dal materiale originale a favore di un approccio action di stampo post-apocalittico in contrasto con l'approccio squisitamente horror che ha reso la serie di giochi tanto popolare. Il videogioco "Biohazard" ha riportato la serie "Resident Evil" alle sue radici horror, il che significa che l'approccio a questo reboot sarà il medesimo. Russo nell'intervista ha aggiunto che il suo lavoro sul reboot è concluso e ora il destino del progetto è nelle mani di James Wan.

Ho lavorato al reboot per circa un anno e poi è arrivato il produttore James Wan. Il mio coinvolgimento in quel progetto si è concluso, quindi non sono sicuro di cosa faranno davvero. Ho presentato la mia bozza ai produttori ed erano contenti, e alla fine faranno quello che vogliono con la proprietà, ma al momento non sono più coinvolto in quel film.

 

I sei film precedenti di "Resident Evil" hanno incassato oltre un miliardo di dollari nel mondo, e nel frattempo la serie di videogiochi prosegue, quindi è comprensibile il tentativo dello studio di riavviare il tutto per proseguire nello sfruttamento di una proprietà ancora tanto popolare. Ricordiamo che nel frattempo si è parlato anche del fatto che il reboot potrebbe diventare una serie tv, quindi sembra che lo status del progetto in realtà sia ancora da decidere.

 

 

Fonte: Screenrant / Discussing Film

 

 

 

  • shares
  • Mail