Box Office Usa, Ralph Spacca Internet e Il Grinch continuano a dominare

Weekend privo di grandi uscite e altro trionfo animato. Terzo weekend in testa al box office americano per Ralph Spacca Internet, arrivato ai 140,858,885 dollari ma tallonato da Il Grinch, uscito due settimane prima eppure ancora ancorato al podio. Appena un milione di differenza tra i due nel fine settimana (16 milioni a 15) e ben 223,463,175 dollari in cassa per il cartoon Universal (322.4 worldwide), straordinario nella tenitura degli incassi, con Creed II che ha toccato quota 96 milioni.

Ai piedi del podio con 145 milioni complessivi troviamo Animali fantastici - I crimini di Grindelwald (568.5 in tutto il mondo), negli States nettamente in perdita rispetto al primo capitolo (199 milioni dopo 4 settimane), seguito dai 174 del sorprendente Bohemian Rhapsody (596.6 worldwide) e dai 54 di Instant Family. Ad un passo dai 20 milioni è arrivato Green Book, trainato dalle 5 recenti candidature ai Golden Globe, con il disastroso Robin Hood a quota 27 milioni dopo esserne costati 100 (66 in tutto il mondo), Widows arrivato ai 38 e The Possession of Hannah Grace agli 11.5. Dopo 10 settimane di programmazione ha abbandonato la Top10 il fenomeno A Star is Born, con 197 milioni in cassa (369.7 worldwide), mentre Schindler’s List, tornato in 1029 sale per festeggiare i 25 anni di vita, ha incassato appena 551,000 dollari, con una media di 535 dollari a copia. Da segnalare infine i 200.000 dollari con 4 sale a disposizione incassati da Mary Queen of Scots, i 162,252 dollari con sei sale di Vox Lux e gli 80,972 dollari in 4 sale di Ben is Back.

Weekend ricchissimo il prossimo grazie alle uscite di Macchine Mortali, prodotto da Peter Jackson, The Mule di Clint Eastwood e Spider-Man: Un nuovo universo, primo adattamento animato dell'Uomo Ragno.

  • shares
  • Mail