Johnny Depp paga il funerale di Hunter S. Thompson

Lo aveva scritto nel suo testamento. Hunter S. Thompson voleva che le sue ceneri fossero sparate con un cannone alto 45 metri mentre intorno si celebrava una grande festa. Lo aveva voluto e così è stato. Johnny Depp si è sobbarcato le spese dello strano funerale dell’amico morto suicida il 20 febbraio scorso. Vi sembra

di carla

Lo aveva scritto nel suo testamento. Hunter S. Thompson voleva che le sue ceneri fossero sparate con un cannone alto 45 metri mentre intorno si celebrava una grande festa. Lo aveva voluto e così è stato. Johnny Depp si è sobbarcato le spese dello strano funerale dell’amico morto suicida il 20 febbraio scorso. Vi sembra strano? Ecco cosa dice Johnny: “Era un eroe e il mio migliore amico. Voglio che i suoi desideri siano esauditi”. Ricordiamo poi che l’attore ha interpretato Paura e delirio a Las Vegas, proprio tratto da un romanzo di Thompson. (Nella foto l’attore e lo scrittore)

I Video di Cineblog