Box Office Usa, crollo degli incassi - Glass tiene la testa

Il gelo e la neve hanno frenato il box office americano.

Il peggior weekend dall'agosto del 2017. Incassi crollati negli Usa, a causa probabilmente anche del gelo che ha travolto il Paese, con Glass riuscito a mantenere la vetta dopo aver incassato appena 9,535,000 dollari. Costato 20 milioni, il titolo Universal è arrivato agli 88,655,100 dollari sul suolo americano e ai 200 worldwide. Chi continua ad incassare è The Upside, remake Usa di Quasi Amici, arrivato ai 75 milioni dopo esserne costati 37.5, mentre Miss Bala di Catherine Hardwicke ha debuttato con 6.7 milioni, dopo esserne costati 15.

A quota 323,572,240 è arrivato Aquaman (1,106,972,240 dollari in tutto il mondo), seguito dai 175 di Spider-Man: Into The Spider-Verse (347 worldwide) e dai 56 di Green Book, che ne è costati solo 23. Apprezzato dalla critica, The Kid Who Would be King di Joe Cornish non ha proprio attecchito, con solo 13 milioni in tasca, seguito dai 36 milioni di A Dog's Way Home, dai 52 di Escape Room e dai 10 di They Shall Not Grow Old, documentario di Peter Jackson tornato in 735 copie. Dragon Trainer 3, che arriverà in America solo a fine febbraio, ha nel frattempo già incassato 85 milioni di dollari nel resto del mondo.

Weekend molto affollato il prossimo grazie alle uscite di What Men Want, dell'horror The Prodigy, dell'action drama con Liam Neeson Cold Pursuit e soprattutto di The LEGO Movie 2, chiamato a far meglio dei 69,050,279 dollari incassati al debutto nel 2014 dal primo capitolo.

  • shares
  • Mail