Box Office Usa, Captain Marvel boom con 153 milioni al debutto - 455 in tutto il mondo

Pioggia di dollari sulla Disney grazie a Captain Marvel.

Tolto Black Panther, il miglior 'primo capitolo' di sempre per un cinecomic dello studios. Captain Marvel ha letteralmente sbancato il botteghino americano, incassando 153 milioni di dollari in 72 ore. Meglio dei 94 milioni di Guardians of the Galaxy, dei 98 di Iron Man, dei 65 di Captain America: The First Avenger, degli 85 di Doctor Strange, dei 57 di Ant-Man, dei 66 di Thor. Meglio di tutti, esclusi i 202 del giovane principe T'Challa, con la rivale DC Wonder Woman lontanissima a quota 103,251,471 dollari. Worldwide, Captain Marvel ha già toccato quota 455 milioni di dollari. In un fine settimana. La Disney ha ufficialmente iniziato la sua lunga scalata verso la vetta del box office di questo 2019.

Dietro Brie Larson tiene Dragon Trainer 3, arrivato ai 120 milioni casalinghi (435.2 worldwide), con Tyler Perry’s A Madea Family Funeral a quota 46 milioni totali e The LEGO Movie 2 ad un passo dai 100 milioni (164.4 milioni in tutto il mondo). Per ora sono 97, a voler essere precisi. A quota 78 troviamo Alita: Battle Angel, kolossal flop salvato dagli incassi esteri (Cina in testa), tanto dall'aver raggiunto i 382.7 milioni di dollari worldwide, seguito dagli 80 milioni di Green Book (242 in tutto il mondo), dai 19 di Fighting With My Family, dai 44 del delizioso Isn’t It Romantic, dagli 8 del deludente Greta, dai quasi 4 di Apollo 11 e dai 52 di What Men Want. Dopo 9 settimane, e con ben 104 milioni in tasca, ha abbandonato la Top10 The Upside, remake USA di Quasi Amici. Gloria Bell con Julianne Moore, infine, ha incassato 154,775 dollari all'esordio in appena 5 sale.

Weekend a tre il prossimo grazie all'animazione Paramount di Wonder Park, al romantico A un metro da te e all'atteso Captive State di Rupert Wyatt.

  • shares
  • Mail