Box Office Usa, Pets 2 batte Dark Phoenix

Primato sottotono per il cartoon Universal, ma a deludere sono soprattutto i mutanti Fox.

Un weekend con il freno a mano tirato, quello vissuto al box office americano, viste le premesse della vigilia. Pets 2 ha conquistato la vetta, incassando 48 milioni di dollari. Un debutto tutt'altro che deludente, se non fosse che 3 anni fa il primo capitolo esordì con 104 milioni. Netto ed evidente il crollo. In seconda posizione si sono piazzati gli X-Men con Dark Phoenix, stroncato dalla critica. Solo 33 milioni all'esordio per i mutanti Fox, ormai diventati Disney, rispetto ai 66 di Apocalypse del 2016 e ai 91 di Giorni di un futuro Passato del 2014. Si tratta in assoluto del peggior debutto di un film dedicato agli X-Men. Una chiusura disastrosa per l'esordiente Simon Kinberg. Worldwide, la pellicola ha incassato 140 milioni.

E' così scivolato dalla 1° alla 3° posizione Aladdin, con altri 24 milioni in tasca e un totale di 232 milioni di dollari (604.9 in tutto il mondo), seguito dai 78 del deludente Godzilla II. Al 2° weekend di programmazione, il primo capitolo del 2014 ne aveva incassati 148. Worldwide, la pellicola Warner ha raggiunto i 292.3 milioni di dollari. A quota 51 milioni è arrivato Rocketman, seguito dai 33 di Ma, dai 138 di John Wick 3 (252.3 in tutto il mondo) e dagli 824 di Avengers: Endgame. Il titolo Marvel è così arrivato ai 2,730,565,940 dollari worldwide, rispetto ai 2,787,965,087 dollari di Avatar. A dividerli, 57 milioni. Chiusura di chart con i 137 milioni di Pokemon Detective Picachu (409.5 in tutto il mondo), i 18 di Booksmart e i 21 di A Dog's Journey. Pavarotti, documentario di Ron Howard sul celebre tenore italiano, ha invece incassato 142,500 dollari in 19 sale.

Weekend di coppia il prossimo grazie al ritorno di Shaft e all'atteso Men in Black International, chiamato a far meglio dei 54 milioni al debutto incassati nel 2012 da MIB 3.

  • shares
  • Mail