Underwater, per Kristen Stewart una spaventosa meditazione sull'isolamento

Vincent Cassel e Kristen Stewart sul fondo dell'oceano per quest'ennesimo approccio alla fantascienza dal regista di The Signal


(Clicca sull'immagine per guardare il trailer)

A due anni dall'annuncio ufficiale, 20th Century Fox Italia pubblica il primo trailer di Underwater, diretto da William Eubank (Love, The Signal). Il film segue un gruppo di ricercatori che decidono di andare sette miglia sotto la superficie del mare, nel fondo dell'Oceano; una sorta di terremoto improvviso è l'inizio di una parabola che li porta a scoprire qualcosa d'inaspettato.

Incipit molto bazzicato ma non per questo meno invitante, quello di una non meglio precisata minaccia, per l'appunto, che cerca di stanare un gruppo apparentemente al sicuro all'intero di uno spazio chiuso. A vedere queste prime sequenze sembra quasi un film ambientato non sott'acqua bensì nello spazio aperto, con queste ingombranti ancorché indispensabili tute che i protagonisti sono costretti ad indossare per uscire fuori dalla loro base. Ecco in che termini lo descrive Kristen Stewart.

Si tratta di una meditazione davvero cupa e spaventosa sull'isolamento. In pratica (Underwater, ndr) è un survival movie al cui centro c'è un gruppo di persone che non si conoscono, con le conseguenti conversazioni esistenziali che tutto ciò comporta, così come gli strani rapporti che si formano molto velocemente. Ciò che lo rende davvero pauroso è la storia di base, sul distruggere qualcosa che andrebbe lasciata al proprio stato naturale, e ciò che può invece essere scoperto.

Fantascienza applicata ai fondali marini insomma, premessa che desta almeno un po' d'attenzione. L'uscita di Underwater è prevista nelle nostre sale per il 2020. Nel cast, oltre alla Stewart, troviamo T.J. Miller, Vincent Cassel, John Gallagher Jr., Jessica Henwick, Mamoudou Athie e Gunner Wright. Di seguito il poster che introduce l'uscita negli USA.

  • shares
  • Mail