Mimzy: il segreto dell’universo: video, foto gallery e curiosità

Esce il 14 marzo Mimzy il segreto dell’universo (The last Mimzy), film americano diretto da Robert Shaye con Rhiannon Leigh Wryn, Chris O’Neil, Rainn Wilson, Timothy Hutton, Joely Richardson, Kathryn Hahn, Kirsten Williamson, Marc Musso, Megan McKinnon. Il film gira intorno ad una scatola misteriosa trovata da due bambini. Nel contenitore ci sono alcuni oggetti

di carla,

Mimzy: il segreto dell'universo

Esce il 14 marzo Mimzy il segreto dell’universo (The last Mimzy), film americano diretto da Robert Shaye con Rhiannon Leigh Wryn, Chris O’Neil, Rainn Wilson, Timothy Hutton, Joely Richardson, Kathryn Hahn, Kirsten Williamson, Marc Musso, Megan McKinnon.

Il film gira intorno ad una scatola misteriosa trovata da due bambini. Nel contenitore ci sono alcuni oggetti che all’apparenza sembrano giocattoli. Non è così. I bambini diventano praticamente dei super-eroi. Emma, la più piccola, è particolarmente legata al coniglietto di pezza che lei chiama Mimzy. E Mimzy non è un coniglio qualunque…

Il film è basato sul racconto di fantascienza di Lewis Padgett (lo pseudonimo della coppia di scrittori Henry Kuttner e C. L. Moore) scritto nel 1943 “Mimsy Were the Borogoves”. Su continua note di regia, curiosità ed un video tratto dal film.

Mimzy: il segreto dell\’universo
Mimzy: il segreto dell'universo
Mimzy: il segreto dell'universo
Mimzy: il segreto dell'universo


Un messaggio da parte del regista Bob Shaye
Mimzy Il segreto dell’universo è ovviamente una storia di fantasia, adattata da un brillante racconto breve di Lewis Padgett, che mi appassionava quando ero bambino. La storia, che ruota intorno all’idea che i cervelli giovani possono apprendere qualsiasi cosa e da chiunque, mi ha sempre affascinato. L’obiettivo principale del film è il divertimento e l’intrattenimento, ma anche uno spunto di riflessione per tutta la famiglia.

Sembrerà strano, ma le tesi scientifiche avanzate nel film hanno un qualche fondamento. Dr. Brian Greene, Professore di Fisica alla Columbia University, afferma che in teoria, i viaggi temporali potrebbero aver luogo attraverso il fenomeno dei “wormholes” (cunicoli spazio-temporali) e delle supernove (Greene nel film interpreta lo scienziato Intel). Anche l’idea che i tratti genetici possano influenzare il comportamento che definiamo innocenza e che potrebbe essere dimenticato dalle future generazioni, è, in teoria, accurata, dichiara Dr. Susan Smalley, Professore di Genetica Neocomportamentale presso la UCLA.

Certamente la produzione si è concessa un’enorme licenza letteraria, tuttavia il fondamento teorico resta. Infine, anche se non credo nei film con un messaggio, c’è in Mimzy Il segreto dell’universo un’interessante idea di fondo: se ci fermiamo a guardarci intorno, con occhi nuovi, dovremmo preoccuparci. Non solo della politica, ma soprattutto della sociologia. Siamo costantemente accompagnati e distratti da strumenti elettronici; i ragazzi sono consumati da macchinari giocattolo, dalla televisione, da internet. Le televisoni sono spesso accese tutto il giorno nelle case, anche senza audio. Ci sono monitor ovunque. Le notizie riguardano per lo più solo fatti di morte. Suoni elettronici e rumori meccanici disturbano la nostra vita, all’interno e all’esterno di noi. Gli auricolari, così come altri strumenti, pretendono continuamente la nostra attenzione e ci isolano sempre più gli uni dagli altri. Un isolamento che, nel tempo, potrebbe farci dimenticare la qualità dell’innocenza.
E allora, credo, l’umanità sarebbe perduta.

Gli attori
Trovare bambini di talento, in grado di dare un’anima ai loro personaggi, soprattutto se protagonisti, è un’impresa ardua. Shaye e Phillips si sono rivolti alla direttrice del casting Margery Simkin, che ha una notevole esperienza nel casting di bambini.

Simkin ha organizzato il casting per questi ruoli, ha vagliato i candidati e quindi ha presentato i migliori a Shaye e a Phillips. Ricorda Shaye:

“Sin dall’inizio Rhiannon è stata fantastica. C’era qualcosa in lei, non solo il suo atteggiamento fisico, ma soprattutto il suo modo di essere birichina”.

La ricerca del fratello di Rhiannon, ha fatto scoprire ai filmmaker un nuovo talento, Chris O’Neil. Ricorda Shaye:

“E’ stato un incontro del destino. Avevamo visto diversi bambini e alla fine ne avevamo selezionati 4. Il giorno prima dell’ultimo provino, Margery mi ha detto di aver appena conosciuto un bambino, totalmente per caso, e che voleva farmelo vedere. Quando Chris è entrato, aveva già memorizzato tutte le battute, dicendo di aver impiegato solo 20 o 30 minuti, perché ha una buona memoria. Ha fatto un ottimo provino e mi sono subito reso conto che era un bambino particolare. Ci ha convinto e ha ottenuto il ruolo”.

“Ho fatto diversi film con i bambini, in cui però la loro performance non era così centrale come in questo film”, dice Joely Richardson. “Rhiannon e Chris sono entrambi dei veri professionisti, una cosa assolutamente incredibile. Se la sono cavata in modo egregio. Quando la gente lavora con i bambini non racconta mai come stanno le cose. I bambini sono molto istintivi, ed è bellissimo recitare in modo naturale, in cui la tecnica viene dimenticata. Adoro lavorare con i bambini”.

Qui trovate il trailer in originale, aspettiamo quello in italiano. Di seguito alcuni video tratti dal film:

Il Trucco Magico di Emma:

Passami lo zucchero:

Sognando:

Mimzy: il segreto dell'universo
Mimzy: il segreto dell'universo
Mimzy: il segreto dell'universo
Mimzy: il segreto dell'universo
Mimzy: il segreto dell'universo

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →