• Film

Golden Globe 2020, le previsioni: chi vincerà domenica notte?

Sarà trionfo Netflix ai Golden Globe 2020?

È davvero tutto pronto per la cerimonia di premiazione dei 77esimi Golden Globe, premi assegnati dalla stampa estera della Hollywood Foreign Press Association, che si terrà domenica notte, in Italia in onda su Sky Atlantic. Diretta da Ricky Gervais, la serata vedrà Netflix più che probabilmente sugli scudi, grazie al boom di candidature ottenute da Storia Di Un Matrimonio (6), The Irishman (5), I Due Papi (4) e Dolemite Is My Name (2).

Ma quali sono i papabili vincitori in ambito cinematografico? Martin Scorsese dovrebbe conquistare il suo 4° Golden Globe alla regia con The Irishman, evento che lo farebbe entrare nella Storia, così come C’era una volta a… Hollywood di Quentin Tarantino non dovrebbe aver problemi nella categoria ‘Miglior film commedia o musicale’. Tra gli attori protagonisti di un drama, Joaquin Phoenix è davanti a tutti con Joker, così come Renée Zellweger con Judy, mentre in ambito comedy/musical, Taron Egerton dovrebbe farcela con Rocketman, battendo Leonardo DiCaprio sul filo di lana, con Awkwafina in trionfo tra le attrici, grazie a The Farewell. Tra i non protagonisti, Brad Pitt potrebbe approfittare dello scontro interno a The Irishman tra Al Pacino e Joe Pesci, con Jennifer Lopez papabile sorpresa ai danni di Laura Dern.

Parasite di Bong Joon-ho non ha rivali tra i film stranieri, mentre tra le sceneggiature potrebbe farcela Noah Baumbach con Storia di un matrimonio. Sulla colonna sonora, Hildur Guðnadóttir con Joker parte in pole, mentre tra le canzoni originali spicca Beyoncé con Spirit, da Il Re Leone. Chiusura inevitabile con il miglior film drammatico, che dovrebbe vedere incoronato Martin Scorsese, con The Irishman. Sarà davvero tutto così scontato? Lo scopriremo lunedì mattina, a cerimonia conclusa.

[accordion content=” le previsioni” title=”Golden Globe 2020 – pronostici”]
Miglior film drammatico
The Irishman, regia di Martin Scorsese

Miglior film commedia o musicale
C’era una volta a… Hollywood (Once Upon a Time… in Hollywood), regia di Quentin Tarantino

Miglior regista
Martin Scorsese – The Irishman

Migliore attore in un film drammatico
Joaquin Phoenix – Joker

Migliore attrice in un film drammatico
Renée Zellweger – Judy

Migliore attore in un film commedia o musicale
Taron Egerton – Rocketman

Migliore attrice in un film commedia o musicale
Awkwafina – The Farewell – Una bugia buona (The Farewell)

Migliore attore non protagonista
Brad Pitt – C’era una volta a… Hollywood (Once Upon a Time… in Hollywood)

Migliore attrice non protagonista
Laura Dern – Storia di un matrimonio (Marriage Story)

Miglior film in lingua straniera
Parasite (Gisaenchung), regia di Bong Joon-ho (Corea del Sud)

Miglior film d’animazione
Toy Story 4, regia di Josh Cooley

Migliore sceneggiatura
Noah Baumbach – Storia di un matrimonio (Marriage Story)

Migliore colonna sonora originale
Hildur Guðnadóttir – Joker

Migliore canzone originale
Spirit (Beyoncé) – Il re leone (The Lion King)

I Video di Blogo