Joker: al regista Todd Phillips piacerebbe un film di Batman ambientato nella sua Gotham alternativa

Il regista Todd Phillips in una recente intervista con Variety ha rivelato che gli piacerebbe vedere un film di Batman ambientato nella Gotham City che fa da sfondo al suo film Joker. In realtà si era intuito che l'allontanarsi a grandi passi dalla mitologia dei fumetti era qualcosa più nelle corde di Joaquin Phoenix che di Phillips, tanto che Phoenix avrebbe voluto eliminare anche Thomas Wayne dal film, rendendo così ogni connessione con Batman e il Joker dei fumetti ridotta ai minimi termini.

Recentemente Kevin Smith ha anche rivelato un finale alternativo in cui Bruce Wayne finiva ucciso nel vicolo con i suoi genitori per mano dell'Arthur Fleck di Phoenix, una eventualità che avrebbe cancellato Batman dalla realtà alternativa creata dal film di Phillips. Per fortuna si è optato per una via di mezzo lasciando l'intera faccenda in sospeso, con Fleck che nel finale del film diventa la miccia che scatena una Gotham iraconda e pronta ad esplodere. Nel terzo atto del film vediamo letteralmente nascere Joker dalle ceneri di Arthur Fleck, scopriamo che ad uccidere gli Wayne è stato un seguace del "Principe Pagliaccio del Crimine" e il film si conclude con Fleck ricoverato nell'istituto psichiatrico di Arkham, altra connessione diretta con i fumetti.

Parlando con Variety della versione alternativa della Gotham del suo Joker, Phillips ha detto: Quello che mi piacerebbe vedere è qualcuno affrontare l'aspetto di Batman di quella Gotham". Phillips ha subito chiarito che non si stava proponendo per la regia di un eventuale spin-off, ma che durante la realizzazione di Joker ha trovato interessante pensare al modo di includere Batman nel film e nel farlo si è chiesto: "Che tipo di Batman creerebbe quella Gotham?".

Nella stessa intervista Phillips ha anche confermato che non ci sono piani per un Joker 2, che lui e Joaquin Phoenix non ne hanno parlato e che se mai dovessero farlo, qualsiasi idea per un sequel di Joker dovrebbe soddisfare gli standard artistici di entrambi.

Il film "Joker" ha inevitabilmente fatto storcere il naso ai fan dei fumetti, ma il lavoro fatto da Phillips a livello visivo e la performance di Phoenix in odore di Oscar sono state di un livello tale da mettere in secondo piano anche la più giustificata delle obiezioni. Inoltre il film di Phillips ha portato nei cinema anche lo spettatore meno avvezzo ai film tratti da fumetti e questo è sempre un bene.

 

Fonte: Variety

 

  • shares
  • Mail