Paul Feig parla di un crossover di "Ghostbusters" e aggiorna su "Dark Army"

Il regista Paul Feig (A Simple Favor, Le amiche della sposa) durante la promozione della serie tv comedy "Zoey's Extraordinary Playlist", interpretata da Jane Levy e prodotta da Feig, ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito Slashfilm in cui ha parlato di un sequel per il suo reboot Ghostbusters e del suo nuovo progetto dal titolo Dark Army

Nonostante le critiche e gli incassi deludenti, Paul Feig non molla e spera che le sue "Acchiappafantasmi" possano tornare in futuro, magari in un crossover con i nuovi Ghostbusters di Jason Reitman.

Lo spero. Ciò che è così fantastico, è che nel mondo dei fumetti, hanno fatto molti crossover in cui c'è una specie di strappo interdimensionale e il nostro team si unisce agli originali Acchiappafantasmi. Quindi il fatto che sia già stato creato e reso canonico dai fumetti, tutto potrebbe succedere, quindi chi lo sa. Mi piacerebbe vedere quella squadra tornare. Ci siamo divertiti così tanto a fare quel film, qualunque controversia abbia causato. Il fatto che così tanti bambini lo adorino, che abbiamo vinto il premio come miglior film dell'anno Nickelodeon mi rende molto felice.

 

Il prossimo film di Feig è il film Dark Army, che suona come una sorta di mix tra il classico anni ottanta Scuola di mostri e il film Van Helsing di Stephen Sommers, che vedrà riunirsi vari mostri classici Universal.

Ho scritto la prima bozza e ora ho alcune note dallo studio e sto facendo una riscrittura in questo momento. Un altro genere, un altro genere con cui divertirsi, da trattare seriamente ma anche per divertirsi e passare dei momenti piacevoli. Sono in fase di riscrittura e spero che andrà avanti. Non si sa mai in questo settore.

Feig conferma anche che il film "Play-Doh" sta procedendo, ma stanno ancora riscontrando problemi nel tentativo di trovare una storia dopo molte idee già considerate e scartate.

Sembra facile. ma è letteralmente una tavolozza così gigantesca su cui dipingere che abbiamo appena faticato a assicurarci di dirlo nel modo più divertente senza copiare tutto ciò che è stato fatto prima.

Il reboot al femminile Ghostbusters del 2016, ambientato in un universo alternativo e rititolato Ghostbusters: Answer the Call dopo l'annuncio del Ghostbuster: Legacy di Jason Reitman, ha incassato 229 milioni di dollari in tutto il mondo, ma a causa del suo budget di produzione e marketing che combinati hanno superato i 350 milioni, il film si è rivelato un flop con perdite fino a 125 milioni per lo studio che ha abbandonato i piani per un sequel, optando invece per continuare la serie originale "Ghostbusters".

 

Fonte: SlashFilm

 

 

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail