Box Office Usa, debutto da 59 milioni per Bad Boys For Life

1917 di Sam Mendes punta i 100 milioni totali.

17 anni dopo la seconda e ultima volta, Will Smith e Martin Lawrence sono tornati. Bad Boys For Life ha incassato 59 milioni di dollari al debutto sul suolo americano (105 in tutto il mondo), dopo esserne costati 90. Nel 2003 Bad Boys 2 partì con 46 milioni, mentre il primo capitolo, nel 1995, esordì con 19 milioni. Si tratta quindi della miglior partenza del franchise. Non a caso la Sony ha già dato il via libera ad un quarto capitolo. Considerando il lunedì di festa, grazie al Martin Luther King Day, il film dovrebbe arrivare ai 68/70 milioni in 4 giorni. Stroncato dalla critica, non ha invece fatto furore Dolittle della Universal.

Costato addirittura 175 milioni di dollari, il film trainato da Robert Downey Jr. ha raccolto appena 22.5 milioni di dollari (57 worldwide). Si può già iniziare a parlare di primo vero flop del 2020. Il primo Doctor Dolittle con Eddie Murphy arrivò ai 144,156,605 dollari casalinghi, seguito dai 112,952,899 del sequel. Dopo le 10 nomination agli Oscar e il PGA vinto nella notte, 1917 di Sam Mendes è invece arrivato ai 77 milioni di dollari totali (143 in tutto il mondo), con Jumanji: The Next Level a quota 270 milioni (711,787,975 in tutto il mondo) e Star Wars: The Rise Of Skywalker a quota 492 milioni di dollari (1,028,845,801 worldwide). Sesta piazza e 20 milioni in tasca per Just Mercy, seguito dagli 85 di Piccole Donne, dai 17 di Like a Boss, dai 146 di Knives Out (278 worldwide) e dai 465 di Frozen II (1,402,443,690 dollari in tutto il mondo).

Weekend di coppia il prossimo grazie agli arrivi dell’horror The Turning e dell’action crime The Gentlemen, nuovo film di Guy Ritchie.

I Video di Blogo

Box Office Italia, weekend 5/8 marzo