Box Office Usa, esordio boom da 57 milioni per Sonic

Dopo i 4 Oscar vinti, Parasite è tornato nella Top10 del box office americano.

Un debutto lanciato, esplosivo. Il live-action Paramount di Sonic ha esordito con 57 milioni di dollari in 3 giorni, facendo sua la vetta del box office americano. Domani, Presidents' Day, previsioni alla mano Sonic dovrebbe incassarne altri 11. Costato 85 milioni di dollari, il film potrebbe già essersi garantito un sequel. Calo pesante del 48% sugli incassi e delusione confermata per Birds of Prey, arrivato ai 59 milioni di dollari casalinghi. Ne è costati 85, worldwide è arrivato ai 145,273,302 dollari. Esordio da 12.2 milioni di dollari per il drama The Photograph, costato 16 milioni, mentre Fantasy Island, stroncato dalla critica e costato solo 7 milioni, è partito con 12.4 milioni, facendo suo il podio per un soffio.

Quinta posizione e 181 milioni in cassa per Bad Boys For Life (369,847,306 in tutto il mondo), seguito dai 144 di 1917 (323,794,984 worldwide), dai 307 di Jumanji: The Next Level (776,977,978 in tutto il mondo) e dai 70 di Dolittle, che ne è costati 180 (worldwide è arrivato ai 182,361,515 dollari). Dopo il boom agli Oscar, Parasite di Bong Joon-ho è riuscito in oltre 2000 copie, incassando oltre 5 milioni di dollari. Totale da 43 milioni di dollari solo negli Usa per la pellicola sudcoreana, riuscita ad incassare 175,362,952 dollari in tutto il mondo. Chiusura di chart con il debutto di Downhill, esordiente con 4,671,000 dollari.

Fine settimana di coppia il prossimo grazie alle uscite de Il Richiamo della foresta, con Harrison Ford, e di Brahms: The Boy II, sequel dell'horror The Boy, nel 2016 arrivato ai 74,136,180 dollari incassati worldwide.

  • shares
  • Mail