Avengers: Endgame: svelato toccante easter-egg dedicato a Tony Stark

La struggente dipartita del Tony Stark di Robert Downey Jr. nel finale di Avengers: Endgame avrebbe commosso anche le pietre e ora a poco più di un anno dall'uscita nelle sale I Marvel Studios confermano su Twitter un easter-egg legato proprio all'amato Iron Man cinematografico.

L'easter-egg in questione è abilmente collocato nella scena in cui gli Avengers stanno per mettere in atto la loro "rapina del tempo" con i diversi team che si preparano ad attraversare il Regno Quantico per un viaggio a ritroso nel tempo allo scopo di recuperare le varie Gemme dell'Infinito prima che Thanos possa metterci sopra le mani. Il gruppo è sistemato nel macchinario e prima di partire stendono le braccia e i pugni creando un cerchio che visto dall'alto ricorda il vecchio Reattore Arc che Stark aveva creato per salvarsi la via e dare energia alle sue armature. Rivedremo il Reattore Arc durante il funerale di Tony al lago con incise le parole: "Prova che Tony Stark ha un cuore", è il dono che la Pepper di Gwyneth Paltrow fece a Tony nel primo film di Iron Man dopo aver rimosso il suo vecchio reattore.

I fratelli cineasti Anthony e Joe Russo erano la scelta ideale per concludere un’era e introdurne un’altra con tutto il carico di sacrificio, dolore e redenzione che ciò comporta per personaggi che hanno alle spalle un background così corposo, che nel corso degli anni è diventato un intrigante mix tra cinema e fumetto. Un mix oculatamente assemblato in modo che nessuno dei due “media” soccombesse all’altro rispetto al rivisitare un intero universo come quello creato dal compianto Stan Lee, riuscendo a coinvolgere una nuova generazione di spettatori senza scontentare i fan di lunga data dei fumetti Marvel. L’evolversi degli eventi di “Avengers: Endgame”, epilogo incluso, sono andati ad incastonarsi alla perfezione come le gemme sul guanto di Thanos quando sono arrivati i titoli di coda si sono tirate le fila con estrema accortezza, con ogni personaggio che ha svolto il suo ruolo e adempiuto al suo destino e tutte le domande che hanno avuto risposta. Una compiutezza che ha lasciato una gradevole sensazione di soddisfazione, ma anche con la curiosità di scoprire come Marvel Studios affronterà la “Fase 4” che si aprirà con il film di Black Widow al momento rinviato al 9 novembre 2020 causa Coronavirus.

 


 

Fonte: CBR

 

 

  • shares
  • Mail