Tenet: nuovi dettagli sul film di Christopher Nolan

Parlare di Tenet, il nuovo misterioso film di Christopher Nolan, è operazione ardua poiché la segretezza sul film è ai massimi livelli. Quello che sappiamo è che il film di Nolan interpretato da John David Washington, Robert Pattinson, Aaron Taylor-Johnson, Michael Caine, Elizabeth Debicki e Kenneth Branagh, è ambientato nel mondo dello spionaggio internazionale e che i personaggi operano in un mondo su cui incombe un qualche evento catastrofico globale descritto come una "Guerra fredda quantistica".

Per coloro che hanno sentito parlare dell'elemento "viaggio nel tempo" potenzialmente legato al personaggio di Robert Pattinson, modellato sul filosofo e critico sociale Christopher Hitchens, ci ha pensato lo stesso Pattinson a smentire questa parte in una recente intervista con GQ.

Non è un viaggiatore nel tempo. In realtà non c'è viaggio nel tempo. [ride] Questa è l'unica cosa che ho avuto il permesso di dire.

 

Anche se l'elemento "viaggio nel tempo" è stato cassato da Pattinson, il trailer ufficiale del film sembra mostrarci la capacità del suo personaggio di manipolare il tempo e piegare le leggi della fisica alle proprie necessità in maniera strabiliante, con immagini che rievocano film come Matrix e Source Code.

In attesa del film è stato annunciato un libro, attualmente disponibile in preordine su Amazon, che ci porterà dietro le quinte del film. Il libro in questione "The Making of Tenet: Inside Christopher Nolan’s Quantum Cold War" è accompagnato dalla seguente descrizione ufficiale:

 

Dal regista Christopher Nolan arriva un thriller di spionaggio strabiliante così unico che il pubblico si scervellerà per le sue complessità negli anni a venire; The Making of Tenet accompagna i lettori in un viaggio esclusivo nel capolavoro di Nolan, che offre spunti rari su tutti gli aspetti della sua creazione. Con un commento approfondito dello stesso Nolan e una serie di altri collaboratori chiave tra cui la produttrice Emma Thomas e lo scenografo Nathan Crowle. The Making of Tenet offre una masterclass essenziale che mette a nudo il processo del regista e la sua singolare visione creativa. Illustrato con candide immagini dietro le quinte e un'arte concettuale avvincente, questa è la massima esplorazione di un film garantito per indugiare nell'immaginazione a lungo nel futuro...e forse nel passato.

 

Per quanto riguarda il titolo "Tenet", si tratta di un termine palindromo che viene definito come "Uno dei principi su cui si basa una convinzione o una teoria...", ma anche come "Un principio della psicologia contemporanea che afferma che la salute mentale di un individuo è supportata da buoni social network." Tenet è anche parte del quadrato magico Sator, una iscrizione misteriosa, ricorrente in reperti archeologici, ma anche in costruzioni cristiane, sotto forma di incisione o graffito. Il quadrato in questione rappresenta la combinazione di lettere, 5×5, in cui cinque parole (SATOR, AREPO, TENET, OPERA, ROTAS), formano una frase palindroma.

Anche Nolan ha parlato del film in diverse occasioni, naturalmente con estrema attenzione a non svelare dettagli cruciali.

Stiamo saltando fuori dal punto di vista di un film di spionaggio, ma stiamo andando in un numero di posti diversi. Stiamo attraversando alcuni generi diversi in un modo spero eccitante e fresco. [La produttrice] Emma [Thomas] e io abbiamo messo insieme molte produzioni su larga scala, ma questo è sicuramente la più grande in termini di portata internazionale. Abbiamo girato in sette paesi, dappertutto, con un cast enorme e set enormi. Non c'è dubbio, è il film più ambizioso che abbiamo realizzato.

Nolan ha inoltre descritto il personaggio di Washington come "l'eroe del film" e ha parlato della reazione alla Pattinson alla lettura della sceneggiatura che Pattinson ha definito "Irreale".

La lettura di Rob della sceneggiatura è stata estremamente acuta. Ma ha anche capito le ambiguità del film e le possibilità che nascono nella mente attorno alla storia. E così entrambe le cose sono vere. Sì, lui sta fo**endo con te, perché aveva una comprensione completa della sceneggiatura. Ma una comprensione completa della sceneggiatura, nel caso di Tenet, è quella che comprende e riconosce la necessità che questo film viva nella mente del pubblico e suggerisca possibilità nella mente del pubblico. Ed era davvero complice in questo.

 

Nolan nonostante la pandemia di coronavirus e l'incertezza sulla riapertura delle sale negli Stati Uniti ha lottato per mantere la data di uscita ufficiale di "Tenet" al 17 luglio 2020.

 

Fonte: Collider

 

 

  • shares
  • Mail