Venezia 2020: Zaia conferma che il festival si farà come previsto

Dopo l'annuncio della settimana scorsa che il Festival di Venezia 2020 si svolgerà dal 2 al 12 settembre, ora arriva la conferma anche da Luca Zaia, il governatore del Veneto e membro del CDA della Biennale che precisa quanto annunciato dalla Biennale.

Probabilmente non ci saranno tutte le produzioni che siamo abituati a vedere perché si sono fermate le lavorazioni, ma la Mostra del cinema di Venezia si farà a settembre come previsto. Gli esperti dicono che settembre è la finestra per le elezioni quindi si può fare la Mostra. Ho parlato con il presidente Roberto Cicutto e sul problema Biennale Architettura è stato detto che la maggior parte degli espositori non se la sentiva di fare gli allestimenti dei padiglioni, sulla Mostra del cinema probabilmente non ci saranno tutte le produzioni che siamo abituati a vedere perché si sono fermate le lavorazioni e le anteprime dei film ma tutto si farà come previsto.

 

 

La 77esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica si svolgerà quindi come da programma in linea con le dichiarazioni / previsioni rilasciate a fine aprile dal presidente della Biennale Roberto Cicutto:

Credo che il festival debba godere di una extraterritorialità rispetto alle misure di sicurezza, un segnale che poi possa estendersi in altre sale. Altre iniziative credo possano trovare luogo con un contingentamento delle presenze in sala, e Venezia potrà essere un grande laboratorio. Un conto è gestire 6-7 luoghi circoscritti, un conto sono migliaia di sale nel territorio nazionale.

 

La settimana scorsa la Biennale di Venezia ha comunicato il rinvio al 2021 e 2022 per le mostre di Architettura e Arte e confermato le date dello svolgimento del festival del teatro (dal 14 al 24 settembre), della musica (dal 25 settembre al 4 ottobre) e della danza (dal 13 al 25 ottobre).

 

Fonte: TGCOM24

 

 

  • shares
  • Mail