La Volta Buona con Massimo Ghini arriva al cinema dal 2 luglio

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Il 2 luglio, dopo la tappa al Festa del Cinema di Roma (sezione Panorama Italia di Alice nella Città), La volta buona di Vincenzo Marra con protagonista Massimo Ghini sarà il primo film che debutta al cinema dopo la riapertura delle sale italiane.

“In un momento per niente facile che ci ha visto e ci vede tutti coinvolti, abbiamo deciso di sostenere la riapertura dei cinema con uno dei nostri titoli più importanti." - ha dichiarato Cesare Fragnelli, distributore del film per Altre Storie - "La regia precisa di Vincenzo Marra e il suo cast eccezionale raccontano, con il tono della commedia dolceamara, una grande storia che parla di sogni, di giovani, di famiglia, e si rivolge al cuore di tutti noi. Una formula, amata dalla critica all’ultima Festa del Cinema di Roma, che siamo certi saprà dare la giusta speranza ai nostri spettatori, perché è questo il momento giusto de La Volta Buona: il momento di affrontare a testa alta il virus che ci ha colpiti negli ultimi mesi, il momento di rialzarsi e tornare in sala insieme al grande pubblico. Perché la voglia di cinema, del cinema autentico, emozionante, è più forte di ogni altra cosa.”

 

La trama ufficiale:

 

Bartolomeo (Massimo Ghini), procuratore sportivo, vive di espedienti e piccoli imbrogli. Negli anni ha sprecato le tante occasioni che ha avuto, il vizio del gioco gli ha fatto perdere soldi e famiglia e ora passa le giornate nei campetti di periferia sperando di trovare il nuovo Maradona. Sempre alla ricerca del colpo di fortuna, un giorno riceve una telefonata: in Uruguay c’è un ragazzino, Pablito (Ramiro Garcia), che è un vero fenomeno, un fuoriclasse che sicuramente sfonderà nel calcio italiano. Per Bartolomeo è finalmente arrivata l’occasione per riprendersi tutto quello che ha perso. Per Pablito si può realizzare il sogno di una vita migliore. Per entrambi sembra essere la volta buona...


 

Il cast del film è completato da Max Tortora, Francesco Montanari, Gioia Spaziani, Antonio Gerardi e Massimo Wertmuller.

 

 

NOTE DI REGIA

 

Attraverso la figura di Bartolomeo il film intreccia storie di personaggi completamente diversi tra loro, uniti da uno sport, il calcio, capace a volte di abbattere tutte le barriere politico-culturali. Anche il calcio però ha il suo lato oscuro. La storia infatti non ha a che fare con le luci sfavillanti dei grandi campioni, ma va ad esplorare il sottobosco, le categorie inferiori, i calciatori non ancora adolescenti. Bartolomeo si occupa di questo, di un “mercato” di piccole future promesse da scoprire e rivendere a tutti i costi al miglior offerente, come un oggetto qualunque. Un mercato che ha molte ombre e poche luci, un’economia in mano a personaggi senza scrupoli che decidono il destino della vita di migliaia di calciatori poco più che bambini, soprattutto stranieri, provenienti da realtà difficili e spesso smarriti nell’impatto con una nuova realtà lontana dalla loro. Bartolomeo vive da solo, ha debiti di gioco e vive alla giornata, sempre in cerca dell’affare che gli cambierà la vita, non importa se per farlo deve strappare dei bambini a famiglie disagiate che non possono rinunciare ai soldi che lui gli offre per la procura. [Vincenzo Marra]


 

Grazie all'impegno della distribuzione Altre Storie insieme ai produttori Lotus Production - una società Leone Film Group - e TIMVISION che hanno deciso di sostenere la riapertura delle sale cinematografiche, il pubblico italiano potrà tornare al cinema per godersi un film nuovo, un film per tutti, girato tra l'Italia e l'Uruguay, che affronta i grandi temi della vita: la famiglia, la paternità, la migrazione.

 

 

 

  • shares
  • Mail