Quello che so sull'amore di Gabriele Muccino: trailer italiano

Meno di 13 milioni di dollari raccolti sul suolo americano, dopo esser costato il triplo, ed uno tsunami di critiche negative. Quello Che So Sull'Amore di Gabriele Muccino tenta ora la carta 'Italia', uscendo nelle sale nostrane il prossimo 10 gennaio, con distribuzione Medusa.

Oggi, finalmente, possiamo ammirare il trailer nella nostra lingua del film, interpretato da un cast di tutto rispetto, formato da Gerard Butler, Jessica Biel, Uma Thurman, Catherine Zeta-Jones e Dennis Quaid. La storia racconta di un fascinoso ma sfortunato ex calciatore, che torna a casa per rimettere in piedi la sua vita. Con la speranza di ricostruire il rapporto con il figlio, si ritrova ad allenare la squadra di calcio del bambino. Ma i suoi tentativi di diventare finalmente ‘adulto’ si scontrano con le sfide esilaranti delle attraenti ‘soccer moms’, che tentano di sedurlo in ogni istante.

9.134.000 euro; 11.234.000 euro; 15.581.000 euro. Tanto hanno incassato sul suolo tricolore Baciami ancora, Sette Anime e La ricerca della Felicità. Riuscirà Quello che so sull'amore a fare meglio?

Quello che so sull'amore distrutto dalla critica Usa: è finita l'avventura americana di Gabriele Muccino?


Il colpo di fulmine avvenne grazie a Will Smith. E' il 2006 quando Gabriele Muccino approda ad Hollywood. La ricerca della felicità conquista critica e pubblico, incassando 307,077,295 dollari in tutto il mondo, dopo esserne costati 'appena' 55. Will Smith porta a casa persino una doppia candidatura come migliore attore, sia agli Oscar che ai Golden Globes. Il debutto per Muccino è quindi trionfale. Passano due anni e la 'strana coppia' replica il tutto con Sette Anime.

Ed è qui che si fanno notare le prime crepe. La critica inizia a smuovere i primi appunti, mentre il botteghino è meno ricco. 168,168,201 i dollari incassati in tutto il mondo. A questo punto Muccino torna in Italia per girare Baciami Ancora e si affida ad uno sci-fi movie con Keanu Reeves, ma il progetto naufraga. Nasce quindi la commedia romantica Playing for Keeps.

Gerard Butler, Jessica Biel, Uma Thurman, Catherine Zeta-Jones, Dennis Quaid, Ethan Hawke, Sean O’Bryan, Ritchie Montgomery e Nicky Buggs i protagonisti, la FilmDistrict per la distribuzione, e l'uscita Usa ormai diventata realtà. Quello che so sull'amore è infatti sbarcato oggi in 2,837 cinema d'America. Ma l'accoglienza è stata disastrosa. Quasi umiliante. La critica a stelle e strisce ha massacrato il nuovo Muccino.

Su RottenTomatoes troneggia un pesantissimo 0% di recensioni positive, con voto medio di 3.4. 34 le recensioni caricate. Tutte, e diciamo tutte, negative. Stephen Farber dell'Hollywood Reporter ha definito l'intera operazione 'annacquata', mentre l'Huffington Post è stato distruttivo: "piatto, noioso, amatoriale, spazzatura, il film peggiore dell'anno".

"E' destinata ad essere dimenticata immediatamente", ha sentenziato il New York Daily News, con il New York Times ancor più duro: "niente di tutto ciò è particolarmente credibile o accattivante". "Per quanto audacemente originale come il suo titolo, "Playing For Keeps" è uno spreco irragionevole di tempo e talento. E' il tipo di film apparentemente progettato per passare su un canale via cavo che avete appena eliminato dal vostro pacchetto", ha continuato Peter Sobczynski su FilmCritic.com, per un film che uscirà nei cinema d'Italia il prossimo 10 gennaio.

Le stime d'incasso in questo primo weekend americano, nel frattempo, sono da brividi. Perché Quello che so sull’Amore dovrebbe esordire con meno di 6 milioni di dollari, dopo esserne costati 35, finendo così in settima posizione. Che sia ufficialmente finita l'avventura americana di Gabriele Muccino?

  • shares
  • Mail