Film 2013-2014: Tintin 2 nel 2015 – Del Toro produttore del cartoon Book of Life – i registi di Ruby Sparks tornano con The Last Cigar


Tintin 2: il primo toccò a Steven Spielberg. 373,993,951 dollari incassati, e una buona accoglienza da parte della critica. Ma ora la palla passa a Peter Jackson, come annunciato tempo fa. Tintin 2 torna finalmente d’attualità ad un anno dall’uscita del primo capitolo. Il regista de Lo Hobbit ha infatti dovuto far slittare il via alle riprese, per ‘colpa’ del capitolo aggiuntivo alla trilogia tolkeniana, ma ora è pronto a gettarsi tra le braccia di Tintin. Via alle riprese nel 2013, uscita in sala nel 2015, ovvero a fine Lo Hobbit. In modo da ritrovarci con 4 film di Peter Jackson in 4 anni. Praticamente un’abbuffata.

Day of the Dead – Book of Life: da Day of the Dead a Book of Life. Cambio di titolo per il nuovo cartoon targato Fox Animation, in uscita il prossimo 10 ottobre 2014 e ‘marchiato’ Guillermo Del Toro. Il regista di Pacific Rim sarà infatti il produttore del film, scritto e diretto da Jorge R. Gutierrez, ed annunciato come una storia d’amore in CG in stile Romeo e Giulietta, sullo sfondo delle celebrazioni del Día de Muertos, celebre festa messicana dei defunti. Ed è qui che casca l’impronta Del Toro. Dopo Le 5 Leggende, e in attesa del ‘suo’ Pinocchio in Stop Motion, Guillermo continua così la sua collaborazione nel mondo animato.

The Hacker is Watching: non solo attore, ma anche produttore. Mark Wahlberg e Stephen Levinson sono infatti intenzionati a produrre un film ancora senza titolo, ma ispirato ad una storia vera, e diventata ‘famosa’ grazie ad recente articolo di GQ intitolato The Hacker is Watching, con firma di David Kushner. Secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter, il film ruota attorno ad un hacker adolescente, che usa le proprie abilità di esperto informatico per andare contro i propri compagni delle scuole superiori. Sceneggiata da Jonathan Herman, la pellicola potrebbe vedere Wahlberg nel cast, ma al momento sono pure illazioni. QUI, per chi fosse curioso, l’articolo originale di GQ da cui è stato tratto il film.

Three Days to Kill
: via alle riprese nel cuore di Parigi per il thriller Three Days to Kill. Prodotto dalla EuropaCorp di Luc Besson, il film segna il ritorno alla regia di McG, con Kevin Costner e Hailee Steinfeld protagonisti. Dopo Malavita, con Robert De Niro, Michelle Pfeiffer, Tommy Lee Jones, Dianna Agron e John D’Leo, il regista francese torna così alla co-produzione con gli americani di Relativity Media. Scritto proprio da Besson, in coppia con Adi Hasak, il film porterà in sala l’esistenza di Ethan, agente segreto che si scopre malato e ormai senza speranza. Certo di morire, accetta l’ultima folle missione segreta, ma non prima di aver sperimentato una nuova droga che a detta dei servizi segreti potrebbe guarirlo.

The Last Cigar – Dopo Little Miss Sunshine e il delizioso Ruby Sparks, Jonathan Dayton e Valerie Faris torneranno presto sul set per dare il via alle riprese del loro terzo lungometraggio. Parliamo di “The Last Cigar”, film nato grazie ad un recente articolo comparso su Playboy, tratto da una storia vera, a firma Joshua Bearman. Prodotta da Matt Tolmach, la pellicola ruoterà attorno ad un assurdo ed improbabile binomio in forma Easy Ryder, con il produttore Bert Schneider al fianco di Huey Newton, fondatore delle Pantere Nere. Quanto Newton era sotto processo per omicidio, Schneider si inventò una strategia chiamata ‘il sigaro’, per far sgattaiolare l’uomo e la sua ragazza fuori dal Paese. Praticamente l’evoluzione di Argo. Dietro la penna dell’articolo originale, infatti, c’è sempre Joshua Bearman, autore anche del pezzo di Wired da cui è stato tratto il film di Affleck, ed in questo caso co-sceneggiatore al fianco di Jim Hecht.

Ultime notizie su Il signore degli anelli e Lo Hobbit

Tutto su Il signore degli anelli e Lo Hobbit →