• Film

Avatar: l’uscita in Cina incrementa la distanza con Avengers: Endgame

La nuova uscita nelle sale cinesi di Avatar prosegue con ottimi risultati che aumentano la distanza degli incassi con Avengers: Endgame.

Avatar si è recentemente ripreso il record per il maggior incasso di tutti i tempi scalzando Avengers: Endgame grazie ad una nuova uscita nei cinema cinesi e ora con la seconda settimana di permanenza nelle sale il kolossal di James Cameron incrementa la distanza dal blockbuster di Marvel Studios.

Il sito Deadline riporta che nel secondo fine settimana “Avatar” ha guadagnato altri 14,1 milioni di dollari portando un totale di altri 44 milioni di dollari al totale che ha toccato quota 2.833 miliardi di dollari. “Avatar” ha quindi ora un vantaggio di 36 milioni di dollari rispetto al box office totale di “Avengers: Endgame” che è a quota 2,797 miliardi di dollari.

L’Avatar di James Cameron alla sua uscita nel 2009 grazie anche al suo spettacolare 3D ha portato nei cinema un pubblico trasversale, dalle famiglie ai patiti di fantascienza coinvolgendo nel bailamme del passaparola anche i semplici curiosi. Le avventure del terrestre Jake Sully e della Na’vi Neytiri dopo otto mesi di permanenza nelle sale aveva raccolto 2,7 miliardi scalzando il precedente detentore del record Titanic, altro film di Cameron, diventando l’incasso più alto di tutti i tempi e riuscendo a mantenere il titolo per quasi un decennio, fino all’uscita nel 2019 di “Avengers: Endgame” che ha cambiato la carte in tavola.

Per dovere di cronaca ricordiamo che “Endgame” ha superato “Avatar” con una seconda corsa nelle sale accompagnata da una campagna promozionale di Marvel tutta incentrata sul battere il film di Cameron; “Avatar” non aveva un pregresso a sostegno se non il nome di Cameron, “Endgame” invece approdava nelle sale come una “seconda parte” e come culmine di 10 anni e 22 film di Universo Cinematografico Marvel e con critiche ampiamente più positive rispetto al film di Cameron. Da non sottovalutare anche le 9 candidature all’Oscar di “Avatar”, tra cui miglior film e regista, con tre statuette vinte (fotografia, scenografia ed effetti speciali) contro l’unica candidatura di “Endgame” per i migliori effetti speciali, categoria persa contro il dramma di guerra 1917 di Sam Mendes.

Il sito Deadline riporta che le proiezioni attuali prevedono che “Avatar” tocchi i 57 milioni di dollari al termine della sua corsa nelle sale. Se queste stime si rivelassero accurate, “Endgame” potrebbe dover guadagnare più di 50 milioni di dollari in una futura riedizione per raggiungere nuovamente “Avatar”.

I Video di Cineblog